Michelle Mullane: morta la speaker simbolo della lotta al cancro

Addio alla giornalista e conduttrice radiofonica Michelle Mullane: morta la speaker simbolo della lotta al cancro.

(Facebook)

L’ex conduttrice radiofonica di BBC, XFM e Key 103 Michelle Mullane è morta di cancro dopo una lunga battaglia. Alla donna era stato diagnosticato un cancro intestinale in stadio avanzato nel giugno dello scorso anno, dopo essere stata ricoverata in ospedale con forti dolori allo stomaco.

Leggi anche –> Incidente, tragedia nel pomeriggio di Natale: muore 23enne

All’inizio di quest’anno ha sostenuto una campagna per aiutare la ricerca sul cancro nel Regno Unito durante la pandemia di coronavirus, poiché gli eventi di raccolta fondi sono stati annullati in tutto il paese, proprio per evitare assembramenti. La donna, presenza fissa su BBC Radio Manchester, è morta la vigilia di Natale.

Potrebbe interessarti anche -> Incidente a Rieti, muore ragazza di 16 anni: viaggiava con la famiglia

Se vuoi conoscere tutte le notizie in tempo reale CLICCA QUI

Il dolore per la morte della speaker Michelle Mullane

Tra i primi a dare la notizia del decesso della donna, che aveva da poco compiuto 50 anni, è stato il comico Jason Manford: “Ho appena scoperto che la mia cara amica ed ex presentatrice della BBC Manchester Michelle Mullane è morta tristemente la vigilia di Natale. Ho tanti bei ricordi di Michelle da quando stavo iniziando a fare stand up alla fine degli anni Novanta”. Quindi ha ricordato: “Michelle è stata la prima persona a mettermi in onda e abbiamo passato molte serate a ridere insieme”. Un’amicizia, dunque, andata anche oltre il rapporto radiofonico e professionale.

La donna, qualche tempo fa, aveva parlato per la prima volta pubblicamente della sua malattia, spiegando: “Non ho mai pensato che nemmeno in un milione di anni avrei avuto il cancro; era la cosa più lontana dalla mia mente. Guardando indietro ora, mi sentivo insolitamente stanco e avevo dei crampi per alcuni mesi, ma lo attribuivo a una vita frenetica”. Da quanto si apprende, i suoi amici e colleghi cercheranno di portare avanti la sua battaglia per organizzare un concerto di beneficenza – rimandato a causa di covid – in aiuto di Kidney Cancer UK e Bowel Cancer Research.