Jessie J, la cantante rivela la malattia scioccante: ricoverata in ospedale

Jessie J ha annunciato ai suoi fans di aver ricevuto una diagnosi sconvolgente che potrebbe compromettere la sua salute seriamente. 

La cantante britannica Jessie J ha annunciato ai suoi fans di essere stata ricoverata in una struttura ospedaliera. Ha accusato sordità in un orecchio e difficoltà motorie e i medici hanno scoperto la triste patologia.

Jessie J è in ospedale a causa della malattia di Ménière, una patologia abbasta seria. La cantante attualmente è sorda da un orecchio e soffre di continue vertigini che le impediscono di camminare. Le vacanze natalizie non sono state ottime per Jessica Ellen Cornish, il nome anagrafico della popolare artista britannica. E’ stata lei stessa a voler aggiornare i suoi fans su quanto era avvenuto durante la Vigilia di Natale, condividendo la notizia su Instagram. Ora, sempre attraverso i social, ha fatto sapere dei suoi miglioramenti: ha condiviso un video mentre cantando dice “non riesco a smettere di mangiare“.

LEGGI ANCHE -> Malattia Maurizio Battista: molti giorni in ospedale, cosa ha avuto

LEGGI ANCHE -> Maria De Filippi, lo strazio per la morte della madre dopo la malattia

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Jessie J (@jessiej)

Jessie J, la terribile patologia da cui è affetta

Jessie J aveva fatto preoccupare moltissimo i suoi fans quando aveva fatto sapere loro di non riuscire a sentire dal suo orecchio sinistro e di non essere neanche in grado di camminare. Quando ha condiviso la sua patologia, la sindrome di Ménière le sono arrivate ondate di supporto e di consigli su come gestire la condizione.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI!

Oggi mi sento molto meglio, ma sono finita in ospedale per il Natale, ma sono stata ben assistita“, ha rivelato la cantante. La malattia di Ménière è una patologia che colpisce l’orecchio interno e causa vertigini, acufeni e ipoacusia neurosensoriale. Solitamente causa episodi temporanei, che però tendono a ripetersi nel tempo e, con gli anni, questa sindrome può portare a un peggioramento dello stato di salute generale che può causare una sordità completa. Non esiste una cura specifica per la malattia, ma si possono praticare degli interventi terapeutici per migliorare la qualità di vita del paziente.