GF Vip, retroscena inedito: Pierpaolo Petrelli “respinto” dall’ex Ariadna

Pierpaolo Pretelli, uno dei protagonisti indiscussi della quinta edizione del Grande Fratello Vip, ha archiviato la relazione con la sua ex Ariadna: ecco perché.  

Pierpaolo Pretelli ha voltato pagina. Il 30enne chiacchieratissimo concorrente della quinta edizione del Grande Fratello Vip è tornato a parlare della sua ex Ariadna Romero, durante un momento di confidenze con Maria Teresa Ruta e Stefania Orlando. “Metto da parte e mi vivo quello che c’è da vivere qua. Poi quello che sarà sarà. Non voglio farmi condizionare” ha detto l’ex velino di Striscia la notizia. Tradotto: la storia tra lui e la madre di suo figlio è ormai acqua passata e lui vuole pensare ad altro.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Pierpaolo Petrelli tra amori vecchi e nuovi

A stuzzicare Pierpaolo Pretelli è stata la coinquilina Stefania Orlando, che a proposito della sua intesa con Giulia Salemi ha affermato: “Per Capodanno speriamo ci sia un brindisi al bacio”. Dopo di che ha chiesto al Nostro quali fossero i suoi rapporti con la ex Ariadna Romero, facendogli notare che se non sono tornati insieme dopo due anni e mezzo di distacco dev’esserci una ragione. Lui ha ribadito per l’ennesima volta di essere entrato in confusione quando la madre di suo figlio è venuta nella casa di Cinecittà per fargli una sorpresa, ma ha subito aggiunto: “In questi giorni non ci ho pensato più”.

Leggi anche –> Gf Vip, Petrelli e Gregoraci: il gesto di complicità non passa inosservato

Leggi anche –> Pierpaolo Petrelli, perché è finita la storia con Ariadna Romero

Leggi anche –> Ariadna Romero, chi è: età, carriera e vita privata della nuova concorrente de L’isola dei Famosi

“Ognuno ha la sua vita” ha rimarcato Pierpaolo Petrelli, precisando che non vuole saperne di “un altruismo inutile”. E se ha deciso di chiudere definitivamente con Ariadna è perché dopo un suo tentativo di riavvicinamento lei “faceva mezzo passo avanti e dieci indietro. Mi faceva capire che quello che stavo facendo era inutile, sembrava che mi respingesse per orgoglio”.