Che Tempo Che Fa, è bufera per il cachet di George Clooney

Il talk show di Fabio Fazio, Che Tempo Che Fa finisce sotto analisi per il ricco cachet che ha dato al divo George Clooney.

In casa Rai è nuovamente aria di bufera e questa volta al centro dell’attenzione mediatica è stato Fabio Fazio che nella puntata del 20 dicembre 2020 di “Che Tempo Che Fa” ha avuto in collegamento il divo Hollywoodiano George Clooney.

Pochi giorni dopo l’apparizione in collegamento di George Clooney su Rai3, si inizia a parlare del compenso che ha ricevuto. Sembrerebbe che King George abbia percepito ben 150 mila euro per cachet da parte del talk del servizio pubblico. L’opinione pubblica e la politica hanno immediatamente chiesto dei chiarimenti riguardo all’episodio, soprattutto alcuni esponenti della Lega hanno criticato il programma di Fabio Fazio.  In una nota congiunta, Giorgio Maria Bergesio, Alessandro Morelli, Massimiliano Capitanio, Croin, Umberto Fusco, Elena Maccanti e Simona Pergreffi hanno dichiarato che se l’indiscrezione si rivelasse vera, “sarebbe gravissimo“.

LEGGI ANCHE -> Wanda Nara denuncia Luciana Littizzetto: bufera dopo la battuta “sessista”

LEGGI ANCHE -> George Clooney omosessuale, lui non ha mai negato: qual è la verità

La Lega contro Fabio Fazio

Tanto più perché l’intervista sarebbe servita all’attore per promuovere il suo ultimo film The Midnight Sky, uscito in Italia su una piattaforma digitale straniera, concorrente del servizio pubblico e di Rai Cinema“, scrivono nella nota congiunta gli esponenti della Lega. “Oltre al danno, pure la beffa. Chiediamo di sapere tutta la verità“, hanno concluso.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI!

I parlamentari hanno richiesto l’intervento della Commissione di Vigilanza Rai. Inoltre si chiedono se a pagare per promuovere il film sia stata la casa di produzione della pellicola o la piattaforma digitale. In quel caso, se Fabio Fazio avesse incassato soldi da Netflix o dai produttori del film, avrebbe dovuto comunicarlo agli spettatori con “la dovuta chiarezza“. Al momento nessuno da “Che Tempo Che Fa” ha commentato la polemica in corso.