Neonato morto, incidente assurdo con la babysitter: aveva 2 mesi

Si indaga sulla tragica vicenda di un neonato morto in seguito ad un assurdo quanto fatale imprevisto capitato alla donna che lo accudiva.

neonato morto babysitter
Indagine neonato morto incidente babysitter Foto dal web

Le forze dell’ordine stanno indagando sul caso di un neonato morto in circostanze controverse. La piccola vittima aveva appena 2 mesi e la sua famiglia lo aveva affidato alle cure di una babysitter. La donna, Stephanie Walker, ha 39 anni e soffre di una forma acuta di artrite.

Leggi anche –> Ragazza morta, tragico schianto la notte della vigilia per la 22enne Sofia

Proprio a causa di ciò il piccino le sarebbe sfuggito di mano, con lei che ha mollato la presa per poi perdere i sensi e franargli addosso. La tragedia è accaduto in Minnesota, negli Stati Uniti. La caduta della 39enne sul neonato morto ha provocato lesioni letali al cranio a quest’ultimo. A seguito di questo incidente si è svolto un esame autoptico che ha confermato un aspetto.

Leggi anche –> Uomo morto, solo in casa alla vigilia di Natale: l’hanno scoperto così

Neonato morto, la polizia indaga: la babysitter rischia una condanna durissima

E cioè che, con soccorsi immediati, il bimbo avrebbe anche potuto salvarsi. Purtroppo però quando questo incidente domestico si è verificato, la donna ed il piccino erano da soli in casa. E lei è rimasta svenuta a lungo prima di rinvenire e di realizzare cosa fosse accaduto.

Se vuoi seguire tutte le notizie scelte dalla nostra redazione in tempo reale CLICCA QUI

Leggi anche –> Giovane mamma morta, si spegne per un male alla Vigilia: lascia due figlie

C’è adesso una inchiesta in corso, che potrebbe concludersi con una incriminazione per Stephanie Walker, nonostante il suo ruolo inconsapevole svolto in questa tragica vicenda. Pare che la donna possa ricevere anche una condanna alquanto dura, con una pena massima di 10 anni di detenzione. In alcune parti degli Stati Uniti le leggi vigenti mostrano massima severità quando si presentano situazioni nelle quali ci sono delle vittime con età inferiore ai 6 anni.