Lutto gravissimo per Valerio Scanu, morto il papà per Covid

Una tragedia per il cantante sardo Valerio Scanu: da pochi minuti è arrivata la brutta notizia con la scomparsa del papà per Covid

Valerio Scanu

Tonino Scanu non ce l’ha fatta. Positivo al Covid-19, all’età di 64 anni il padre di Valerio, dipendente comunale e protagonista di numerosi eventi benefici, è venuto a mancare come riportato. Era ricoverato ormai da un mese e mezzo al Mater Olbia, prima in Sub intensiva e poi in Terapia intensiva come riportato dall’edizione de “La Nuova Sardegna”. Durante la trasmissione “Storie Italiane” lo stesso Valerio Scanu aveva svelato: “Sono 11 giorni che è intubato. Molte notizie erano frammentarie: loro sono in Sardegna, io a Roma. Adesso abbiamo tutte le informazioni, ma le sue situazioni migliorano e peggiorano da un momento all’altro”. Infine, aveva aggiunto: “Una dottoressa mi ha raccontato che prima di portarlo in terapia intensiva parlava, parlava. Lui è molto altruista”.

Leggi anche —> Valerio Scanu racconta il dramma del padre malato di Covid

Leggi anche —> Cantante mascherato, Valerio Scanu è l’Angelo: gli indizi che nessuno capiva

Valerio Scanu, il racconto terribile

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Durante la trasmissione Rai lo stesso cantante sardo aveva raccontato i primi approcci con il Covid-19: “È andato in ospedale con le sue gambe, dopo il tampone positivo. Aveva il casco per respirare. Avevamo notizia tramite mia madre”. Infine, si era commosso dicendo: “Appena dopo i primi sintomi, una prima febbriciattola, mia madre lo ha isolato in una casetta sotto la nostra. Non respirava bene e aveva già l’ossigeno nel giorno del tampone. Così l’hanno trasferito in ospedale”.

Valerio Scanu