Cosa posso fare oggi 23 Dicembre: viaggi e spostamenti in base al Dpcm Natale

L’ultimo giorno di zona gialla è arrivato. Scopriamo cosa si potrà fare oggi, mercoledì 23 Dicembre, secondo il Dpcm Natale.

L’aumento dei casi di Coronavirus ha allarmato il Governo, che ha preso misure drastiche per quel che riguarda le feste Natalizie. L’intera nazione, secondo il Dpcm Natale, dovrà attenersi a regole ferree, che riguardano e limitano soprattutto gli spostamenti.  Oggi, mercoledì 23 Dicembre 2020, è l’ultimo giorno prima dello scattare della zona rossa. Che cosa si può fare e cosa no? Leggiamolo insieme.

Leggi anche->Dpcm Natale, le regole fino al 6 gennaio: come evitare le multe

Siamo giunti all’ultimo giorno prima dello scattare della zona rossa su tutte le Regioni italiane. Il mini lockdown partirà dalla mezzanotte di oggi e terminerà domenica 27 Dicembre, per poi riprendere in vista di Capodanno. Le limitazioni riguarderanno soprattutto gli spostamenti dei cittadini, i quali dovranno attenersi alle regole per evitare di peggiorare la situazione sanitaria. Ancora oggi sarà possibile sbrigare le ultime faccende in vista della Vigilia di Natale; gli spostamenti senza autocertificazione saranno autorizzati e bar e negozi rimarranno aperti rispettivamente fino alle ore 21:00 e 18:00. Consentiti anche i servizi di consegna a domicilio e delivery.

Leggi anche->Posso andare a pranzo dai genitori? Tutte le risposte al Dpcm Natale

Gli spostamenti all’interno della propria Regione saranno autorizzati nella fascia oraria che va dalle ore 5:00 alle 22:00, senza bisogno di autocertificazione. Il documento sarà invece necessario in caso di uscite durante le ore di coprifuoco o di passaggio da una Regione all’altra. L’eventuale spostamento dovrà essere effettuato soltanto in caso di necessità o di esigenze lavorative. Anche il ricongiungimento familiare sarà concesso, mentre il turismo no.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Dpcm Natale: cosa si potrà fare oggi, mercoledì 23 Dicembre 2020

Durante la giornata di oggi, l’ultima prima dello scattare della zona rossa in tutta la Nazione, sarà possibile rientrare presso la propria abitazione o il proprio domicilio. In caso di partenza da uno stato estero, il viaggiatore sarà costretto a sottoporsi ad un periodo di quarantena per evitare qualsiasi rischio di contagio. Il mancato rispetto delle regole comporterà una sanzione amministrativa che va dai 400 ai 1000 euro, riducibili a 280 se pagati entro i primi 5 giorni.