Famoso collezionista di Puffi, era in realtà un pedofilo stupratore di bimbi malati

Un pensionato 65enne che girava per le scuole facendosi chiamare “Grande Puffo” è stato denunciato come pedofilo stupratore di bambini malati. 

Aveva la più grande collezione al mondo di Puffi giocattolo e si faceva chiamare “Grande Puffo”, ma nascondeva il più orribile dei segreti: Robin White, ex camionista di 65 anni in pensione, è stato denunciato come pedofilo stupratore di bambini e oggi condannato dalla Derby Crown Court, in Inghilterra. Attirava le sue “prede” girando per le scuole e mostrando i suoi 11.500 pupazzi.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Il vile escamotage dell’anziano pedofilo

L’anziano pedofilo dovrà scontare una pena a 16 anni di carcere dopo essere stato riconosciuto colpevole di aver stuprato e aggredito sessualmente, tra gli altri minori, una ragazza di età inferiore ai 16 anni, che ha avuto il coraggio di denunciare i suoi orrendi abusi.

Fornendo prove, la vittima in questione, oggi diventata un’adulta, ha raccontato nel corso del processo in tribunale come il depravato, padre di tre figli, abbia abusato di lei con un sex toy a l’abbia violentata in un box da giardino quando era solo una bambina incapace di difendersi.

Leggi anche –> Pornhub, l’inchiesta denuncia il sito: pubblica pedofilia e stupri

Leggi anche –> Arrestata coppia di pedofili: adescava bambini sui social con profili falsi

Leggi anche –> Bambino rapito, pedofilo si vanta sul dark web: finisce così – VIDEO

Robin White, originario di Swadlincote, nella contea inglese del Derbyshire, ha negato tutte le accuse a suo carico, ma le prove contro di lui erano schiaccianti. Aveva speso migliaia di sterline per la sua collezione, tra pupazzi e cimeli, girando in lungo e in largo per il Regno Unito. Ma quei gingilli erano solo un escamotage per avvicinare e poi adescare le sue giovanissime vittime, alle quali ha rovinato per sempre la vita.