Francesco Barberini, chi è il giovane ornitologo Alfiere della Repubblica Italiana

Francesco Barberini, chi è il giovane ornitologo nominato Alfiere della Repubblica Italiana da Sergio Mattarella.

Francesco Barberini è nato il 31 maggio 2007 ad Acquapendente, dove tutt’ora vive con la sua famiglia. Il 13enne definisce se stesso “un aspirante ornitologo”, e la sua passione per gli uccelli e gli animali lo ha portato alla celebrità nonostante la sua giovane età. Il 12 marzo 2018 il Capo dello Stato Sergio Mattarella lo ha nominato Alfiere della Repubblica Italiana per meriti scientifici e divulgativi. Sul suo sito web ufficiale si legge una breve presentazione dell’adolescente, che racconta di se stesso: “Giro l’Italia per presentare le mie personali conferenze sull’evoluzione degli uccelli dai dinosauri e sugli pterosauri, in scuole, musei e varie situazioni. Mi piace parlare della loro evoluzione e in alcuni casi faccio invece conferenze mirate delle singole caratteristiche di alcune particolari specie di uccelli”.

Francesco Barbarini, carriera e pubblicazioni del giovane ornitologo

In pochi anni il ragazzo ha ricevuto meriti e approvazioni da tutto il mondo. Nel 2016 l’Ambasciata del Canada ha pubblicamente ringraziato Francesco per un video sul birdwatching realizzato nel paese lo stesso anno. Nel 2017 ha ricevuto dalla LIPU il premio della 52° Assemblea Nazionale, con la seguente motivazione: “Per il suo amore profondo per gli uccelli selvatici, l’ornitologia e il birdwatching, per la sorprendente capacità, pur da giovanissimo, di conoscere e raccontare gli uccelli, in modo appassionato e coinvolgente, anche attraverso il sapiente uso dei nuovi mezzi di comunicazione, con l’augurio di crescere sempre vicino alla natura, con lo stesso entusiasmo di oggi”. Lo stesso anno ha ricevuto i ringraziamenti dall’Ambasciata del Portogallo per un video realizzato alle Azzorre, ed è stato invitato a tenere una conferenza al Convegno Italiano sull’ornitologia a Racconigi. Ad aprile 2018 Francesco ha ricevuto una targa al merito dal Sindaco di Acquapendente, e nell’estate 2019 grazie a lui il paese è stato il primo a dichiarare l’emergenza climatica ed ambientale nel Lazio.

Potrebbe interessarti leggere anche —> Greta Thunberg: esce il film sull’attivista per il clima

A 9 anni ha pubblicato il suo primo libro, intitolato “Il mio primo grande libro sugli uccelli”, dove parla delle principali specie di uccelli d’Italia e la loro evoluzione dai dinosauri. A 10 anni Francesco ha pubblicato il suo secondo libro, “Il mio primo grande libro sugli pterosauri”, dove racconta aneddoti su antichi rettili volanti, la loro evoluzione e la loro estinzione. Il terzo libro pubblicato, “Seychelles Travel Book”, è il primo diario di viaggio della collana “Francesco’s Birdwatching Travel”. Il secondo libro della collana, il quarto pubblicato dal 13enne, “Kuusamo Travel Book” è uscito a ottobre del 2019. Il quinto libro, “Che fine hanno fatto i dinosauri? Com’erano veramente e come sono diventati” è uscito nelle librerie a ottobre 2020. Tutti i libri di Barbarini sono consigliati dal WWF.

Se vuoi seguire tutte le notizie scelte dalla nostra redazione in tempo reale CLICCA QUI!

Oggi Francesco Barberini collabora con il WWF, per cui cura una rubrica dal titolo “Il volo di Francesco” su Panda Junior. Collabora anche con Focus Junior, LIPU, EBN Italia, ENPA, Legambiente e Lifegate. Ha ovviamente aderito al al movimento Friday For Future ed è ambassador della Swarovski Optik, così come della FIAGOP (Associazione Italiana Genitori Oncoematologia Pediatrica).