Chi era Riccardo Schicchi, la triste storia dell’ex marito di Eva Henger

Chi era Riccardo Schicchi, la triste storia dell’ex marito di Eva Henger. In questi giorni si parla molto del crollo della sua tomba al cimitero di Roma.

Nato nel 1953 ad Augusta in provincia di Siracusa, Riccardo Schicchi viene senza dubbio ricordato come il principale produttore italiano di film porno. La sua morte prematura avvenne il 9 dicembre 2012 all’ospedale San Pietro di Roma. Per diversi anni, dal 1994 al 2012, è stato sposato con la pornostar Eva Henger: i due hanno avuto 2 figli, Mercedesz, che porta il cognome della madre, e Riccardino Schicchi.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Curiosità e carriera del re del porno Riccardo Schicchi

In realtà, diversi anni dopo la morte del genitore, la figlia ha sostenuto di non essere sua figlia. Una carriera lunga quella di Riccardo Schicchi, iniziata come fotografo e reporter, anche in zone di guerra. Nella seconda metà degli anni Settanta, arriva la conversione al mondo del porno, che di fatto contribuisce a sdoganare in Italia. Tra le sue scoperte ci sono Moana Pozzi o Ilona Staller, nota come Cicciolina. Con lei, Schicchi fondò nel 1983 ‘Diva Futura’. La stessa Cicciolina ha rilasciato dichiarazioni anche in un recente passato in cui manifesta la grande stima per il produttore.

‘Diva Futura’ diventerà poi un ‘marchio’ che ha ottenuto grande risonanza e successo, che ha contribuito alla scoperta – ad esempio – anche di Rocco Siffredi. Nello stesso tempo, gli diede problemi legali come il processo per associazione per delinquere, violazione della legge sull’immigrazione e sfruttamento della prostituzione, che lo vide condannato in primo grado insieme alla Henger. In pochi ricordano il Riccardo Schicchi politico: prima fondò negli anni Settanta la ‘Lista del Sole’, quindi aderì al Partito Radicale, contribuendo all’elezione di Ilona Staller in Parlamento, infine nel 1990 fu tra i fondatori del Partito dell’Amore, insieme a Moana Pozzi. La sua morte è avvenuta a causa di una grave forma di diabete mellito.