Morto Giovanni Sacco, addio all’ex centrocampista dell’Atalanta

All’età di 77 anni l’ex centrocampista dell’Atalanta, Giovanni Sacco, è scomparso: una terribile notizia per il mondo del calcio

Giovanni Sacco morte

Ancora una brutta notizia per il mondo del calcio. All’età di 77 anni Giovanni Sacco, ex centrocampista dell’Atalanta degli anni Settanta non ce l’ha fatta. Ancora un’altra vittima del Coronavirus: l’ex giocatore nerazzurro che aveva conquistato la promozione in Serie A con in panchina Giulio Corsini. Dotato tecnicamente, era il classico regista, capace di fare la differenza anche dalla distanza. Tutti lo chiamavano “Giovannino” ed è sempre stato presente ai vari incontri con il Club Amici dell’Atalanta mettendo in mostra tutta la sua simpatia. Ha vestito anche la maglia della Juventus, proprio dai bianconeri lo acquistò successivamente il club bergamasco. Con il club torinese ha vinto uno Scudetto e una Coppa Italia; infine, ha giocato anche con Lazio e Reggiana.

Leggi anche —> Paolo Rossi, i messaggi disperati degli amici alla notizia della morte

Leggi anche —> Morte Maradona: negligenza e abbandono, per la Procura è omicidio

Morto Giovanni Sacco, la dolorosa notizia

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Successivamente diventò prima allenatore per poi intraprendere la carriera di dirigente diventando un punto di riferimento proprio all’Asti Calcio. Come svelato dal quotidiano “Eco di Bergamo”, a fine novembre l’ex calciatore ha manifestato i primi sintomi per il Covid-19 venendo così trasportato in ospedale. Le dinamiche sono peggiorate improvvisamente con la scomparsa definitiva avvenuta il 17 dicembre. Lascia i figli Vincenzo e Marcella, i quattro nipoti, e i fratelli Aldo, Luigi e Mario.

Giovanni Sacco