Spostamenti, sull’autocertificazione scrive: “Vado a comprare la droga”

In materia di spostamenti avviene un episodio davvero strambo e che rasenta la comicità. La polizia ferma un uomo di notte e fa questa scoperta.

spostamenti Dpcm Firenze droga
Episodio bizzarro a Firenze nell’ambito degli spostamenti vietati dal Dpcm Foto dal web

Gli spostamenti sono vietati in determinati orari della giornata, come disposto dall’apposito Dpcm. Dalle ore 22:00 alle ore 05:00 del giorno successivo vige un coprifuoco notturno involabile, che consente solo rade eccezioni. Tra queste sono incluse motivazioni di impellenza e di urgenza che fanno riferimento a situazioni di salute, lavoro o studio.

Leggi anche –> Mamme no mask, protesta fuori scuola: “Le mascherine sono pericolose”

In tutti gli altri casi le forze dell’ordine hanno l’ordine di punire gli spostamenti di qualsiasi altro tipo. Ed è proprio ciò che è accaduto ad un uomo, sorpreso dalla polizia in piena notte mentre si aggirava per le strade di Firenze. Il tutto succede in un tratto del quartiere Novoli. L’autore dell’infrazione è un 53enne, che pensava però di essere nel giusto dal momento che si era munito di apposita autocertificazione. Gli agenti non hanno creduto ai loro occhi quando hanno letto la motivazione lì riportata: “Dovevo comprare la droga”.

Leggi anche –> Vaccino Covid, si dall’Agenzia del Farmaco per distribuirlo prima di Natale

Spostamenti, uomo in strada di notte con l’autocertificazione: “Vado a comprare droga”

E non è mancato neppure un inseguimento in motorino. L’uomo stava viaggiando in scooter ed aveva un fanale guasto. Questo ha portato le autorità ad intimare l’alt a questo individuo, il quale però non ha rispettato l’ordine, dando più gas. Subito i poliziotti si sono messi alle sue spalle, riuscendo infine a fermarlo dopo pochi minuti. Qui è avvenuto il controllo con la scoperta della stramba autocertificazione.

Se vuoi conoscere tutte le notizie in tempo reale CLICCA QUI

Leggi anche –> Eleonora Brigliadori, la sua teoria: “Vaccino opera di Satana”

Alla fine il 53enne ha ricevuto una multa per violazione del Dpcm in merito alle norme sugli spostamenti. A questa sanzione ne hanno fatto seguito altre relative a diverse infrazioni al codice della strada, oltre che quella che fa riferimento al reato di resistenza a pubblico ufficiale.