Piano vaccini, Speranza: “Prime dosi in anticipo subito dopo Natale”

L’Italia brucia le tappe nel piano vaccini concepito per dare il via alla campagna di protezione contro la pandemia. Il via subito dopo il 25 dicembre.

Piano vaccini Italia Natale
Si al piano vaccini per l’Italia che partirà subito dopo Natale FOTO Getty Images

Il Governo ha messo a punto un piano vaccini da rendere operativo a partire da gennaio 2021. L’avallo definitivo è arrivato in seguito alla Conferenza Stato-Regioni e già nella giornata di mercoledì 16 dicembre 2020 le Regioni dovrebbero ricevere delle precise istruzioni su come dovere agire.

Leggi anche –> Vaccino Covid, si dall’Agenzia del Farmaco per distribuirlo prima di Natale

Inoltre si apprende che ogni regione riceverà una quantità inferiore di vaccini rispetto alla dose richiesta, in quanto c’è la certezza che non ci sarà un 100% di copertura. In tanti tra la popolazione infatti non sembrano ancora del tutto convinti in merito alla effettiva efficacia del vaccino. Su questo argomento ha detto la sua anche Roberto Speranza, ministro della Salute. L’esponente del governo Conte fa sapere che l’Italia agirà addirittura in anticipo di alcuni giorni rispetto alla tabella di marcia prevista in origine.

Leggi anche –> Eleonora Brigliadori, la sua teoria: “Vaccino opera di Satana”

Piano vaccini, Speranza conferma: “Partiamo in anticipo”

Si stima ora che le prime vaccinazioni possano partire addirittura subito dopo Natale, negli ultimissimi giorni del 2020. Per proseguire poi in maniera graduale con il resto della popolazione, dopo avere dato precedenza a precise categorie. I primi ad essere sottoposti al vaccino saranno i lavoratori del settore medico e sanitario e gli anziani.

Se vuoi conoscere tutte le notizie in tempo reale CLICCA QUI

Leggi anche –> Maestra negazionista, “Siete covidioti” protesta dei genitori – FOTO

Leggi anche –> Vaccino Pfizer, c’è la data: “In Europa già prima di Natale”

Da marzo in particolare poi toccherà anche agli altri. L’EMA, Agenzia Europea del Farmaco, ha anticipato al 21 dicembre la data in cui avallare il vaccino Pfizer Biontech rispetto al giorno 29 previsto in origine per tale scopo.