Pensioni gennaio 2021, ufficializzato il calendario: le date dei pagamenti

Nelle scorse ore è stato ufficializzato il calendario dei pagamenti delle pensioni di gennaio 2021: ecco le date in cui ritirare l’assegno.

Sin dal marzo scorso, per evitare che si generassero lunghe code e assembramenti nel giorno del ritiro della pensione, la Protezione Civile ed il governo hanno stabilito d’accordo con l’Inps un pagamento scaglionato in 5 giorni. Al fine di non far pesare sulle tasche dei pensionati questa decisione, è stato inoltre deciso di anticipare di una settimana il primo giorno di ritiro rispetto alla data ordinaria, solitamente coincidente con il primo giorno utile del mese.

Era quasi certo, dato il persistere dello stato d’emergenza, che anche per il mese di gennaio sarebbe stato applicato lo stesso procedimento. La conferma è arrivata nelle scorse ore da Angelo Borrelli, capo della Protezione Civile, il quale in un’intervista rilasciata a Radio Radio lo scorso 14 dicembre ha dichiarato: “Ieri sera ho firmato una nuova ordinanza per il pagamento anticipato delle pensioni di gennaio a dicembre”. I pensionati che ritirano le pensioni alle poste, dunque, dovranno recarsi agli sportelli degli uffici postali dal 28 dicembre al 2 gennaio in base all’ordine alfabetico. Per coloro i quali, invece, si fanno canalizzare la pensione alla stessa posta o alla banca in un conto corrente il bonifico giungerà direttamente il 2 gennaio.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Pensioni: pagamenti di gennaio 2021

Nell’ordinanza firmata da Borrelli si legge: “allo scopo di consentire a Poste Italiane S.p.A. la gestione dell’accesso ai propri sportelli dei titolari del diritto alla riscossione delle predette prestazioni, in modalità compatibili con le disposizioni in vigore adottate allo scopo di contenere e gestire l’emergenza epidemiologica da COVID-19, salvaguardando i diritti dei titolari delle prestazioni medesime, il pagamento dei trattamenti pensionistici, degli assegni, delle pensioni e delle indennità di accompagnamento erogate agli invalidi civili, di cui all’articolo 1, comma 302, della legge 23 dicembre 2014, n. 190 e successive integrazioni e modificazioni, di competenza del mese di gennaio 2021, è anticipato dal 28 dicembre 2020 al 2 gennaio 2021”.

Leggi anche ->Pensioni 2021: tutte le novità previste dalla Legge di Bilancio per il prossimo anno

Un’ordinanza, come detto, che ci si attendeva già dall’inizio del mese, ma che contiene anche un prolungamento dell’anticipo pensionistico per il messe di febbraio: “di competenza del mese di febbraio 2021, è anticipato dal 25 gennaio 2021 al 30 gennaio 2021”. Insomma entro il 30 di gennaio i pensionati potranno avere già la pensione riguardante il mese successivo.

Leggi anche ->Caos pensioni, manca il contante alle Poste: “Inaccettabile”