Diego Maradona, svolta nelle indagini: la polizia indaga su un nuovo sospetto

Ci sono ancora parecchi ombre sulla morte di Diego Maradona: nelle scorse ore la polizia ha fatto un raid a casa di un nuovo sospettato.

La morte di Diego Maradona ha lasciato un vuoto enorme nel cuore e nella mente di tutti gli appassionati di calcio. In Argentina il decesso dell’eroe della Coppa del Mondo dell’86 è stata vissuta come una tragedia nazionale e sin dalle prime ore è stata aperta un’indagine per stabilire se ci sia stata negligenza da parte del medico curante o mancanza di assistenza e cure da parte dello staff medico del quale l’ex campione del mondo si era circondato.

Nel corso delle settimane sono state tantissime le voci che sono circolate: si è detto che l’infermiera sia stata costretta a mentire sul referto medico, posticipando di ore il malore che è stato fatale a Diego. Si è anche detto che il medico curante non lo abbia curato come si deve, causandone la morte. L’infermiera ha smentito seccamente le accuse, così come il medico che alla stampa argentina ha dichiarato: “Non mi incolpo per quanto successo, è davvero ingiusto ciò che sta accadendo. Qualcuno cerca un capro espiatorio, quando non vedo alcun colpevole. Tutti abbiamo fatto il possibile per Diego”.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Diego Maradona, svolta nelle indagini? La polizia perquisisce la casa del fratello del contabile

Le indagini stanno continuando e nelle scorse ore la polizia ha effettuato una perquisizione in casa del fratello del contabile di Maradona. L’uomo, Maximiliano Trimarchi, ha accompagnato varie volte nella casa in cui si trovava Diego la psicologa facente parte dell’equipe medica che si occupava delle sue condizioni di salute. Ciò che lo ha reso degno d’interesse è il fatto che nessuno abbia fatto presente della sua presenza negli ultimi giorni di vita di Diego.

Leggi anche ->Diego Armando Maradona Junior, chi è: i veri rapporti tra lui e il padre

A suo carico in ogni caso non c’è ancora nulla. La perquisizione fa parte della ricerca di informazioni e prove che la polizia sta portando avanti sin dalla morte di Diego. Nei giorni scorsi era stata perquisita anche la casa della psicologa di Maradona. Per il momento, dunque, le indagini non hanno portato ad una svolta nel caso.

Leggi anche ->Hugo Maradona, chi è la moglie Paola Morra: vita e rapporti con Diego