Intervento choc del dirigente di Confindustria: “Pazienza se qualcuno morirà”

Il dirigente di Confindustria Macerata, Domenico Guzzini, ha criticato il governo per le possibili chiusure di Natale con una frase choc.

Stiamo vivendo un momento storico difficilissimo a causa di una pandemia difficile da contrastare con metodi tradizionali. Si è compreso ormai da tempo che l’unico modo di arginare la diffusione del virus è ricorrere al distanziamento sociale. Nonostante gli sforzi fatti nell’ultimo mese e mezzo è possibile che per le festività si torni a misure più rigide di quelle preventivate originariamente. Una scelta che è stata già fatta dalla Germania e che nel nostro Paese viene suggerita da un lieve rialzo dei casi e dalle scene di panico e assembramento per le vie cittadine dello scorso weekend.

Una scelta che sarebbe sofferta e che causerebbe l’ennesimo danno ad un’economia che in questo 2020 ha subito già diversi colpi. Lo sanno bene moltissimi italiani, il cui lavoro in quest’anno assurdo è stato bloccato in diverse occasioni. Ciò nonostante appare l’unica soluzione qualora ci sia un nuovo rialzo del numero dei contagi e le persone non capiscano che è necessario rispettare le regole sul distanziamento sociale.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Intervento choc del dirigente di Confindustria: “Pazienza se morirà qualcuno”


Non è di questo avviso Domenico Guzzini, Presidente di Confindustria Macerata. Il dirigente è intervenuto ieri pomeriggio al ‘Made for Italy della moda‘, criticando duramente la gestione economica del governo e l’ipotesi di ricorrere ad ulteriori chiusure nel periodo delle festività natalizie. Secondo lui, infatti, bisogna riaprire tutto a qualsiasi costo: “Come sapete ci aspetta un Natale molto magro, stanno pensando addirittura di restringere ulteriormente: questo andrebbe a bloccare un retail che si stava rialzando per la seconda volta da una crisi, lo stanno mettendo nuovamente in ginocchio”.

Il dirigente conclude il suo intervento sostenendo che l’economia dovrebbe avere la priorità sulla salute dei cittadini: “Io penso che le persone sono un po’ stanche di questa situazione, e vorrebbero alla fine venirne fuori: se qualcuno morirà pazienza. La situazione così diventa impossibile, impossibile per tutti”. Una frase che ha generato sconcerto e violente critiche nei suoi confronti. Ci si auspica che nelle prossime ore si esponga nuovamente per chiarire le sue parole.