Chiusure per Natale e Capodanno, le nuove misure restrittive del Governo

Chiusure Natale e Capodanno: potrebbero esserci novità decisive per evitare ancora una volta gli assembramenti dopo la folla delle ultime ore

Italia

Ancora novità importanti in vista di Natale e Capodanno. Ci avviciniamo sempre di più ai giorni festivi e gli italiani già stanno iniziando a riempendo le strade per fare i regali. Così, come riportato da “Il Corriere”, il Governo starebbe pensando di varare un stretta nei giorni festivi e prefestivi. Inoltre, ci sarà la possibile chiusura di bar e ristoranti (anche a pranzo) e forse in alcune date anche dei negozi non essenziali. A Natale e Capodanno l’Italia diventerà tutta zona rossa con bar, ristoranti e negozi chiusi. Inoltre, ci potrebbe essere una deroga per quanto riguarda gli spostamenti per i piccoli comuni.

Leggi anche —> Domenico Arcuri furioso per gli assembramenti da shopping: “Insopportabili”

Leggi anche–> Miozzo avvisa: “Assembramenti per shopping, arrivano sanzioni pesanti”

Chiusure Natale e Capodanno, il dietrofront

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI!

Prima l’idea di un’apertura graduale con l’Italia divisa in varie zone, poi la preoccupazione di nuovi assembramenti come quelli visti domenica nelle strade italiane, da Milano a Roma. Gli italiani hanno tanta voglia di uscire e di trascorrere le festività con i propri cari, ma in questo periodo storico non è possibile. E così il Governo tornerà a farsi sentire con un nuovo provvedimento che riguarderà da vicino Natale e Capodanno. E così continua la fase delicata che riguarda l’Italia intera che dovrà affrontare i giorni natalizi con apprensione e paura per i possibili assembramenti che potrebbero crearsi in strada e in casa. Gli italiani dovranno fare molta attenzione per evitare l’arrivo della terza ondata prima del vaccino. Una situazione complicata che il Governo starebbe valutando velocemente per non farsi trovare impreparato.

Italia folla