Ragazzino ubriaco, minorenne festeggia ritorno in zona gialla: coma etilico

Un ragazzino ubriaco collassa in strada e finisce in coma etilico. Si era dato alla pazza gioia in un bar, sanzionato il titolare del locale.

Ragazzino ubriaco coma etilico
Ragazzino ubriaco finisce in coma etilico a 16 anni Foto dal web

Un ragazzino ubriaco è finito in coma etilico dopo avere “festeggiato” il passaggio alla zona gialla. Il fatto è accaduto a Pordenone, in un bar del centro. Il giovane, non ancora maggiorenne, ha voluto darsi alla pazza gioia dopo aver saputo che il Friuli-Venezia Giulia aveva cambiato fascia di rischio in quella che è la scala di valutazione della pandemia in Italia.

Leggi anche –> Lui beve troppo, moglie mette lassativi nelle sue birre: finisce malissimo

Il giovane in questione ha all’incirca 16 anni e ha tracannato di tutto e di più, domenica 6 dicembre 2020. La cosa lo ha portato a perdere i sensi e ad essere sottoposto in maniera urgente ad un ricovero in ospedale, dove è rimasto sotto osservazione per più di 24 ore. Punito il titolare del bar, che ha dovuto pagare una multa di 400 euro oltre a dovere chiudere i battenti giocoforza per 25 giorni. Il 16enne è svenuto non nel locale ma in piena strada. All’indomani dopo il suo ricovero poi ha ricevuto il permesso per potere tornare a casa.

Leggi anche –> Madre col peggior hair style del 2020: “Il parrucchiere era ubriaco”

Ragazzino ubriaco, il 16enne era con altri coetanei: nessuno li ha controllati

Da quanto risulta, il minorenne faceva parte di un gruppo composto da altri quattro coetanei. Qui è emersa un’altra infrazione, dal momento che i ragazzi hanno consumato tutto quanto ad un tavolo, con la norma inserita nell’apposito Dpcm che però vieta la presenza di più di quattro persone in questo caso.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Leggi anche –> Ubriaco causa incidente, poi aggredisce passanti, paramedici e poliziotti

Mentre loro erano in cinque. La comitiva avrebbe consumato gli alcolici senza che nessuno del bar ne avesse controllato la loro età. Dopo qualche ora è infine accaduto questo episodio, che si spera possa non verificarsi più. L’episodio sta facendo molto discutere, anche per il mancato intervento da parte del titolare del bar.