Wanda Nara denuncia Luciana Littizzetto: bufera dopo la battuta “sessista”

Finisce in tribunale la “battutaccia” di Luciana Littizzetto su Wanda Nara nuda a cavallo durante una puntata di Che Tempo che Fa

L’occasione era irresistibile e Luciana Littizzetto non se l’è lasciata scappare. La fotografia di Wanda Nara distesa nuda in sella al suo purosangue aveva ispirato un’irresistibile gag a Che Tempo che Fa: “Lei si è tenuta con la sola forza delle unghie e credo con la Jolanda prensile…Dici che il cavallo sta immobile? Allora dimmi dove è finito il pomello della sella…Secondo me si arpiona in questo modo”. Le parole di “Lucianina” hanno però sollevato la riprovazione della Rete, attirandole l’accusa di “volgare sessismo”. E alla fine Wanda Nara ha deciso di passare alle vie legali.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Battaglia in tribunale tra Wanda Nara e Luciana Littizzetto

Le pungenti (e indubbiamente pesanti) battute di Luciana Littizzetto sono state giudicate sessiste e non sono piaciute né al pubblico né alla diretta interessata, Wanda Nara appunto, che dopo un primo momento di silenzio ha deciso di dire la sua, annunciando una battaglia legale contro la comica.

Leggi anche –> Wanda Nara oggi compie 34 anni, l’avete mai vista da bambina?

Leggi anche –> Luciana Littizzetto mamma “all’improvviso” di due figli: “È stato difficilissimo”

In una “storia” su Instagram Wanda Nara ha ripreso in parte il post Facebook di Antonella Pavisili: “Perché le prevaricazioni e le violenze non è che vengano solo dai maschi. Al contrario. Perché la violenza e la volgarità non hanno sesso. Sono e restano violenza e volgarità. Per inciso. A me quella foto piace moltissimo. La cavallerizza è stupenda e al pomello non ci avrei mai pensato. Se non fosse stato per la casta Lucianina”.

A questa considerazione la signora Icardi ha aggiunto: “Nel 2020 troviamo ancora donne del genere. Ovviamente dovrà risponderne giudizialmente”. Le due, a quanto pare, si daranno battaglia in tribunale.

EDS