Maradona eredità, è battaglia tra le ex compagne e ben 11 figli

Da Diego Armando Maradona eredità e beni di lusso sono per ora senza un padrone. Le sue ex ed i rispettivi figli reclamano la loro parte.

Maradona eredità figli
Diego Armando Maradona eredità la situazione tra ex compagne e tanti figli FOTO Getty Images

News Maradona eredità, il fuoriclasse argentino è scomparso lo scorso 25 novembre e già nei giorni immediatamente successivi alla sua morte è cominciata una dura battaglia legale. I suoi parenti sono determinati a sgomitare tra loro per far valere i propri diritti e cercare di assicurarsi una cospicua fetta dei 37 milioni di sterline che si stima appartenessero all’ex calciatore del Napoli.

Leggi anche –> Morte Maradona: perché ha diseredato le sue figlie

Al cambio corrispondono a circa 40,7 milioni di euro. In totale si contano 16 persone tra ex mogli, ex fidanzate ed i figli riconosciuti e non nati da queste relazioni. Molto si è detto di Maradona sull’eredità lasciata. Ad esempio che abbia escluso le sue figlie maggiori, Dalma e Giannina, dal testamento. O che un testamento proprio non lo avrebbe lasciato. Altri ancora sostengono che abbia indicato le sue sorelle come uniche beneficiarie del suo patrimonio. Ci penseranno gli avvocati a cercare di sistemare una situazione ingarbugliata, che attualmente vede coinvolte l’ex moglie Claudia Villafane, la sua storica ex fidanzata Cristiana Sinagra (madre di Diego Armando Maradona Jr., n.d.r.) e poi le più giovani Valeria Sabalain, Veronica Ojeda, Natalia Garat ed altre due donne delle quali non si conoscono i nomi.

Leggi anche –> Diego Armando Maradona Junior, chi è: i veri rapporti tra lui e il padre

Maradona eredità, in cosa consistono i beni lasciati

Da tutte loro colui che verrà ricordato da tanti come il più forte calciatore di tutti i tempi ha avuto nel corso degli ultimi 33 anni fino al periodo più vicino ai giorni di oggi ben 11 figli. A questo drappello occorre aggiungere poi almeno quattro delle sue cinque sorelle e va valutata anche la situazione di altri fratelli. Tra le proprietà di D10S si annoverano dei conti in banca in Svizzera, Emirati Arabi ed Argentina, alcune proprietà immobili in giro per il mondo e svariati veicoli di lusso.

Se vuoi conoscere tutte le notizie in tempo reale CLICCA QUI

Leggi anche –> Hugo Maradona fu acquistato dal Napoli: perché la sua carriera non fu fortunata

Inoltre erano in corso d’essere alcuni contratti pubblicitari con grandi marchi, tra i quali Puma e Coca-Cola. Si vocifera infine della effettiva esistenza di un testamento, redatto nel 2012. Ma lo stesso Maradona lo avrebbe fatto decadere quattro anni dopo. Secondo la legge argentina, i figli non possono essere diseredati ed a tutti devono essere assegnate delle quote uguali. Questo dovrebbe fare si che anche i figli che lui non ha riconosciuto e che non ha mai visto potranno avanzare delle richieste.