Che malattia aveva Paolo Rossi: di che cosa è morto

L’eroe mondiale di Spagna ’82 si è spento nelle scorse ore: la malattia che ha causato la morte prematura di Paolo Rossi.

Il mondo del calcio piange la scomparsa di uno dei suoi più grandi protagonisti. Nelle scorse ore si è spento Paolo Rossi, uno dei più grandi calciatori della storia italiana ed uno dei più forti in generale. Attaccante veloce e tecnico, Paolo era un’attaccante d’area di rigore scaltro e letale, uno di quelli in grado di essere pericoloso in qualsiasi circostanza, impossibile da marcare e arginare.

Cresciuto nel settore giovanile della Juventus, l’attaccante si affermò nel calcio che conta con la maglia del Vicenza. Proprio con i biancorossi fece conoscere il suo talento all’Italia intera, prima di tornare (dopo una parentesi al Perugia) nel 1981 alla Juventus. A Torino fece 4 stagioni, caratterizzate da una media realizzativa inferiore a quella vista con la maglia del Vicenza. Nel 1985 passa al Milan, dove resta una sola stagione, e conclude la sua carriera al Verona a soli 30 anni.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Paolo Rossi, che malattia aveva

A differenza di molti altri colleghi, Paolo Rossi decide di chiudere con il mondo del calcio dopo aver finito la carriera agonistica. In un primo momento, infatti, si è dedicato esclusivamente alla propria famiglia e solo in un secondo momento si è dedicato al ruolo di opinionista televisivo e commentatore. Sempre diretto, nei suoi commenti Paolo Rossi era incisivo ma mai offensivo o volutamente cattivo.

Leggi anche ->Mondiale 1982, Paolo Rossi e tutti i suoi gol: come ci ha fatto vincere

Sebbene avesse tenuto per sé la malattia, Rossi era malato già da diverso tempo. Il campione lottava da anni con un male incurabile ed ha resistito finché il corpo gliel’ha convesso. Paolo Rossi era malato di tumore ai polmoni, un male che lo ha fatto spegnere lentamente togliendolo alla moglie Federica e ai figli Sofia Elena, Maria Vittoria e Alessandro.

Paolo Rossi