Gli alieni esistono e sono in contatto con noi e con gli Usa: l’annuncio di Israele

L’ex capo della sicurezza israeliana ha rivelato che gli alieni esistono e sono in contatto sia con Israele che con gli Stati Uniti.

Sin da quando l’uomo ha avuto cognizione che la terra non era l’unico pianeta dell’Universo e la razza umana non era l’unica senziente, la domanda che si è posto è sempre la stessa: siamo soli nell’Universo? Un quesito che ha già una risposta di tipo probabilistico: vista la vastità dell’Universo è logico pensare che esistano altre forme di vita e che alcune di esse siano ad uno stadio evolutivo simile al nostro se non superiore.

Il progetto spaziale, quello della Nasa ma anche dell’Esa e delle altre agenzie spaziali internazionali, è quello di comprendere se ci sono pianeti nel nostro sistema solare e nella nostra galassia in grado di ospitare la vita. Ne consegue che il secondo punto di approdo di questa ricerca sia quello di avere un contatto con popolazioni aliene, per uno scambio culturale e di informazioni in generale. Attualmente non ci sono prove dell’esistenza degli alieni, ma le dichiarazioni di Yediot Aharonot Haim Eshed, ex capo della sicurezza israeliana, potrebbero cambiare tutto.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Siamo soli nell’Universo? Le rivelazioni di Eshed sugli alieni

Stimatissimo professore e generale dell’esercito in pensione, Eshed ha rivelato ad un quotidiano israeliano: “Gli oggetti volanti non identificati hanno chiesto di non rendere pubblico che sono qui, l’umanità non è ancora pronta”. Insomma gli alieni esistono e sono entrati in contatto con il governo americano e quello israeliano. Le sue dichiarazioni, scritte originariamente in ebraico, sono diventate di dominio pubblico dopo che il Jerusalem Post ne ha tradotto una parte in inglese.

Leggi anche ->Ufo, il Pentagono ammette: “Esiste un programma segreto per gli alieni”

L’ex capo della sicurezza israeliana ha dichiarato che gli alieni sono curiosi come noi di conoscere le altre razze e comprendere i misteri dell’Universo. Eshed ha inoltre dichiarato che esiste una Federazione Galattica che ha una base nel sottosuolo di Marte. Donald Trump sarebbe a conoscenza di queste informazioni ed è stato sul punto di rivelarle, ma pare sia stato bloccato dagli alieni, poiché attendono che: “L’umanità si sviluppi e raggiunga uno stadio in cui possa capire, in generale, cosa sono lo spazio e le astronavi”.

Leggi anche ->Monolite, ne spunta un altro dopo quelli in Utah e Romania – FOTO

No Comment del Governo Usa 

Le dichiarazioni di Eshed hanno suscitato la curiosità della stampa internazionale e non solo. L’NBC News ha cercato di avere conferme o smentite dal Pentagono, ma per il momento si è dovuta accontentare di un no comment. Un portavoce della Nasa, invece, ha in parte smentito le dichiarazioni, dicendo: “Anche se dobbiamo ancora trovare segni di vita extraterrestre, la NASA sta esplorando il sistema solare e quello che c’è oltre, per aiutarci a rispondere a domande fondamentali, incluso se siamo soli nell’universo”.