Gigio Donnarumma via dal Milan? Parla il procuratore Mino Raiola

Gigio Donnarumma è in scadenza di contratto e i tifosi del Milan temono di poterlo perdere, ecco cosa ha detto Mino Raiola.

Gigio Donnarumma è forse il più grande talento uscito in Italia negli ultimi anni (insieme a quello Zaniolo che è stato martoriato dagli infortuni). Titolare del Milan da quando aveva 17 anni, il portiere campano è diventato il più forte del ruolo in Italia ed uno dei più forti al mondo a soli 21 anni. Già 4 anni fa per lui si erano fatte avanti diverse pretendenti ed i rossoneri si videro costretti a fargli un contratto sontuoso per convincerlo a rimanere.

Con Mino Raiola che puntava sull’acceleratore, l’offerta del Milan ad un certo punto sembrava insufficiente, ma la volontà di Gigio di rimanere a Milano (è tifoso del Milan sin da bambino) è stata determinante. Oggi la situazione è la medesima di qualche anno fa: Donnarumma deve rinnovare il contratto ed il Milan deve dare assicurazioni economiche e tecniche per convincerlo a non volare verso altri lidi.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Gigio Donnarumma va via dal Milan? Parla Mino Raiola

Se è vero che a differenza di 4 anni fa la lista di ammiratori del portiere della nazionale si è allungata a dismisura, è anche vero che il Milan di oggi è una squadra che offre maggiori garanzie di crescita. L’inizio stagione ha catapultato i rossoneri in cima alla classifica e l’obiettivo Champions appare ogni settimana meno distante. Maggiore è il numero di punti che riuscirà a fare la squadra di Pioli entro Natale, maggiori saranno le possibilità di vedere il Milan in Champions già dal prossimo anno.

Ad obiettivo raggiunto, Gigio potrebbe chiedere al procuratore di trovare un accordo con la sua squadra del cuore, per provare a vincere qualche titolo con questa maglia. Interrogata sulle possibilità di rinnovo del suo assistito, Mino Raiola ha chiuso qualsiasi spazio alle voci: “Al momento è del Milan; poi si vedrà. Se c’è il rischio di un divorzio? Di sicuro c’è solo che Gigio non è più quello di quattro anni fa e sono in tanti a informarsi su di lui. Però mi fermo qui. Non voglio che diventi un rinnovo mediatico come in passato”.