Sabrina Ferilli, chi è il fratello Pier Paolo: cosa fa nella vita

Non tutti sanno che Sabrina Ferilli ha un fratello di nome Pier Paolo. Ecco tutto quel che c’è da sapere su di lui.   

Nella vita di Sabrina Ferilli c’è anche un fratello, Pier Paolo, molto meno famoso della celebre attrice. Conosciamolo più da vicino.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

L’identikit di Pier Paolo Ferilli

Pier Paolo Ferilli è un imprenditore che vive e lavora a Roma e ha una grande passione per gli animali, in particolare per i cavalli e per i cani. Di professione infatti fa (o faceva) proprio l’allevatore di cani, e sembra che pratichi l’equitazione a livello agonistico. A quanto pare è molto legato alla sorella Sabrina, cui somiglia anche molto (basti guardare i tratti del viso e la carnagione).

Tempo fa il nome di Pier Paolo Ferilli è finito su tutti i giornali nell’ambito dell’inchiesta sulla bancarotta della cooperativa “Planet Work”, socio privato della “All Clean”, la società creata dieci anni fa dall’Ama, la municipalizzata che si occupa dei rifiuti nella Capitale, per cancellare le scritte dei graffitari dalle facciate degli edifici. I giudici della decima sezione penale del Tribunale hanno condannato a tre anni e sei mesi di carcere Giulio Saraceni, all’epoca responsabile legale della “Planet Work”, accusato di bancarotta fraudolenta. Tra gli assolti, “per non aver commesso il fatto”,  proprio l’imprenditore Pier Paolo Ferilli, con la formula dubitativa che ricalca la vecchia insufficienza di prova.

Leggi anche –> Sabrina Ferilli, chi è: età, vita privata, foto e carriera dell’attrice romana

Leggi anche –> Sabrina Ferilli, la verità sui figli mai avuti: “E’ andata male…”

Pier Paolo Ferilli è presente anche su Facebook con un suo profilo “aperto” dove pubblica molte foto (la maggior parte con protagonisti cani e cavalli), in alcune delle quali è immortalata anche la sorella Sabrina, e si presenta con questa “massima”: “Gli ostacoli sono quelle cose terribili che si vedono quando si distoglie lo sguardo dall’obbiettivo”. Cliccare per credere.

EDS