Diego Armando Maradona Junior, chi è: i veri rapporti tra lui e il padre

Diego Armando Maradona Junior ha avuto con suo padre un rapporto difficile. Ecco tutto quel che c’è da sapere su di lui. 

Diego Armando Maradona Junior, terzogenito dell’indimenticabile calciatore, è stato riconosciuto ufficialmente dal padre solo nel 2007. Il loro è stato un rapporto tardivo e difficile, ma il giovane serba comunque un bel ricordo del Pibe de Oro, di cui ha anche provato a seguire le orme ma senza molto successo. E non si rassegna alla sua prematura scomparsa: “Non dimenticherò mai i 5 anni passati con lui”, dice, ammettendo di avere “un solo rammarico”…

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

L’identikit di Diego Armando Maradona Junior

“Avevo già perdonato mio padre 5 anni fa quando l’ho incontrato a Buenos Aires. Mi piace pensare che nel tempo trascorso con lui sono stato felice”, ha dichiarato Diego Armando Maradona Junior in una recente intervista radiofonica. Eppure il loro rapporto è cominciato solo nel 2007, quando lui aveva 21 anni. Oggi che è un adulto, sposato con Nunzia Pennino e padre di Diego Matias, vuole ricordare del genitore solo le cose belle. Ha un unico rammarico: “All’inizio pensavo non fosse possibile fosse morto. Mi sono reso conto che se n’era andato un pezzo della mia vita, faccio ancora oggi fatica a realizzare quanto successo. Dio ha i tempi giusti, io sono molto religioso ma papà è andato via troppo presto, mi piace però pensare che nel tempo trascorso con lui sono stato felice. Ho impiegato 29 anni e mezzo per recuperare questo legame, i 5 anni vissuti insieme non li dimenticherò mai”.

“Io non volevo recriminare il passato e covare inutili rancori – ha continuato Diego Armando Maradona Junior -, dissi a mio padre che volevo costruire un futuro assieme a lui, partendo da zero. Il mio rammarico oggi è non essere potuto andato in Argentina a causa del Covid, non essere andato allo stadio San Paolo. Io ho un rapporto viscerale con la mia città e sono orgoglioso delle dimostrazioni d’amore che abbiamo ricevuto in questi giorni. La grandezza di mio padre è stata proprio questa: rendere felici le persone giocando a calcio ma soprattutto, restare sempre umile”.

Leggi anche –> Maradona, Diego Junior: “Un dolore immenso dirsi addio così”

Leggi anche –> Maradona eredità: “È battaglia ma le sanguisghe hanno già preso tutto”

 

EDS