Chi è Vincenzo Trani, imprenditore italiano che si è sottoposto al vaccino russo Sputnik V

Vincenzo Trani, presidente della Camera di Commercio Italo-Russa, si è sottoposto al vaccino russo Sputnik V. Ecco tutto quel che c’è da sapere su di lui. 

Vincenzo Trani è stato il primo italiano a farsi iniettare lo Sputnik 5, il vaccino russo contro il coronavirus. L’imprenditore e Presidente della Camera di Commercio Italo-Russa ha raccontato così la sua esperienza: “Ci ho pensato attentamente prima di fare il vaccino il motivo principale per cui l’ho fatto è che questo virus è molto pericoloso”. Non si è pentito: “Sto bene”, ha detto dopo la somministrazione. Conosciamolo più da vicino.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

L’identikit di Vincenzo Trani

Vincenzo Trani è nato a Napoli nel 1974. Laureato in Economia Aziendale e successivamente in Giurisprudenza presso l’Istituto di Relazioni Economiche Internazionali a San Pietroburgo, si è trasferito in Russia nel 2002, dopo aver ricoperto diversi incarichi in Italia presso la Banca Monte dei Paschi di Siena.

Durante la sua permanenza in Russia Vincenzo Trani è stato Consulente per lo sviluppo della piccola e media impresa presso la Banca Europea Ricostruzione e Sviluppo (BERS), Direttore Generale Vicario in KMB Bank (oggi ZAO Banca Intesa), Vice Presidente in MDM Bank. Nel 2009 è stato nominato Console Onorario della Repubblica di Belarus in Napoli, premiato dal Segretario di Stato dell’Unione Russia Bielorussia, Pavel Borodin, con la Medaglia d’Onore per lo sviluppo del business in Russia e Bielorussia e successivamente premiato dal Presidente del Consiglio dei Ministri, Silvio Berlusconi, per la carriera all’estero.

Vincenzo Trani ha ricevuto altre onorificenze in Italia, come riconoscimento della sua brillante carriera all’estero. Parla correntemente italiano, russo e inglese. Insegna Finanza Internazionale presso l’Università di Cassino e del Lazio Meridionale ed è membro del consiglio d’amministrazione di numerose aziende e fondi di investimento in tutto il mondo tra cui il Fondo Sovrano MIR di diritto Russo gestito dalla Agenzia per le Iniziative Strategiche ASI, nonché dell’associazione imprenditori italiani in Russia GIM Unimpresa. Il 4 giugno 2019 è stato eletto Presidente della Camera di Commercio Italo-Russa.

Leggi anche –> Vaccino Coronavirus, dallo Spallanzani: “Chi è guarito non ne ha bisogno”

Leggi anche –> Migliore pneumologo russo si dimette: il motivo è il vaccino per il Covid

EDS