Fidanzata uccisa, succede in diretta sul web: “Mi hanno pagato per farlo”

Un uomo viene arrestato per la fidanzata uccisa ed alla polizia ammette che ha ricevuto dei soldi per comportarsi così. È tutto in video.

fidanzata uccisa Russia
La polizia arresta uno youtuber per la fidanzata uccisa involontariamente in diretta web Foto dal web

Un uomo è stato arrestato a seguito dell’omicidio della sua fidanzata uccisa mentre era incinta. Il 30enne Stanislav Reshetnikov, noto come Stas Reeflay sul web, ha ammesso alla polizia di essere stato pagato per sottoporre a maltrattamenti la giovane Valentina Grigoryeva, la compagna dalla quale aspettava un bimbo.

Leggi anche –> In 35 anni ha ucciso 93 donne, serial killer disegna i volti di ognuna – FOTO

Proprio per soldi lui ha spedito la donna fuori al balcone, con una temperatura sotto allo zero, indossando solamente la biancheria intima. La vicenda è accaduta in una località della Russia, Ivanovka. Si tratta di un villaggio situato a non grande distanza dalla capitale Mosca. Valentina aveva 28 anni e la circostanza in cui ha perso la vita è finita in una trasmissione in diretta sul web, per opera proprio del suo fidanzato. Incoraggiato dal proprio pubblico, Reeflay ha costretto la compagna incinta ad uscire con solo slip e reggiseno all’esterno, con una temperatura estremamente bassa. Un utente in particolare gli ha corrisposto mille euro per fare tutto ciò in live streaming.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Leggi anche –> Killer seriale si fingeva idraulico per uccidere anziane: preso dopo anni

Fidanzata uccisa, la ragazza uccisa muore involontariamente in diretta streaming

E così lo youtuber non ci ha pensato su due volte nell’agire in maniera così scellerata. Sia verso la propria compagna che nei confronti del loro figlio che sarebbe dovuto nascere nei prossimi mesi. Questo episodio sulla fidanzata uccisa mentre era incinta ha aperto un dibattito in Russia. Ci si è accorti che non esistono protezioni e restrizioni sui YouTube e sui social network per episodi di violenza filmati in tempo reale. Reshetnikov stava continuando a filmare anche dopo avere capito che Valentina era moribonda, preda di un gravissimo stato di assideramento. Ad un certo punto lui ha cercato di rianimarla, chiamandola anche con dei vezzeggiativi, fino ad esclamare: “Caspita, sembri morta”.

Leggi anche –> Gianfranco Stevanin, chi è il criminale e killer seriale italiano

Occorre intervenire per fermare queste assurdità sul web

Poi le controlla anche il battito cardiaco e si rende conto che è assente, ed a quel punto finalmente l’uomo chiama un’ambulanza. In tutto ciò la diretta continua ad andare avanti e si vede anche l’intervento da parte dei paramedici. Il filmato è durato anche due ore dopo la morte della ragazza. C’è anche un video degli scorsi mesi nei quali lui spruzza dello spray al peperoncino sulla sua ragazza. Il massimo che può ricevere in caso di condanna sembra ammontare a soli due anni di carcere. Ma è in corso una indagine per capire se possano emergere eventuali comportamenti violenti nei confronti della vittima.

Leggi anche –> The Voice, star del programma muore tra atroci dolori a 42 anni