Angelina Friedman, la nonnina che a 102 anni ha battuto Covid e spagnola

Con oltre un secolo di vita, Angelina Friedman ha sconfitto per due volte il virus e non solo. Anche cancro, spagnola, sepsi e tanto altro.

Angelina Friedman
La incredibile storia di Angelina Friedman Foto dal web

Dagli Stati Uniti arriva la storia, per certi versi davvero incredibile, di Angelina Friedman. Lei è una nonnina da record di ben 102 anni di età. È nata nel 1918, al termine della Prima Guerra Mondiale e con una economia e condizioni di povertà diffuse. Nel mezzo ha vissuto anche il Secondo conflitto bellico globale e come se non bastasse, è stata affetta da cancro, sepsi ed emorragie interne.

Leggi anche –> Nonno laureato | a 93 anni arriva il ‘terzo pezzo di carta’ | FOTO

Ed ora è arrivata pure la pandemia, con il virus che l’ha colpita ad aprile. Lei però è riuscita a sconfiggerlo. Nonna Angelina Friedman è risultata di nuovo positiva. Ma pure stavolta ha avuto la meglio, come ha fatto sapere sua figlia, anziana ormai a sua volta, Joanne Merola. Questa inossidabile donna vive a New York. Nel corso della sua tormentata esistenza ha dovuto subire anche degli aborti spontanei. Lei venne al mondo in mezzo all’Oceano Atlantico, quando la sua famiglia stava viaggiando dall’Italia agli Stati Uniti d’America. Un altro grosso e temibile nemico sconfitto è la pandemia di influenza spagnola. Insomma, Angelina è una vera e propria highlander.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI 

Leggi anche –> Virus, nonno di 79 anni ha un cancro ma non può operarsi

Angelina Friedman, una vera e propria higlander

La mamma di Angelina morì proprio dopo il parto. Furono le due sorelle maggiori a prendersi cura di lei. In generale, tutti i membri della sua famiglia hanno raggiunto una età molto avanzata, con una media di 95 anni, ad eccezione di uno zio. Il marito Harold Friedman morì d cancro. Lei invece riuscì a battere la malattia. Il 21 marzo 2020 la donna venne portata in ospedale per un intervento chirurgico di piccolo conto. MA che comunque preoccupava per via della sua età. In tale circostanza si scoprì che era positiva. La titolare della casa di riposo dove si trova attualmente da diverso tempo ha raccontato l’aneddoto all’emittente statunitense CNN. In generale è risultata positiva per un mese. Un suo hobby è lavorare a maglia per poi donare agli altri le sue realizzazioni. Chi la conosce afferma che la sua storia deve essere da ispirazione per tutto il mondo.

Leggi anche –> Mamma positiva organizza una festa: morta una nonna

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da CNN (@cnn)