Pierluigi Bersani, chi è: età, carriera, vita privata del politico

Pier Luigi Bersani è un deputato ed ex segretario del Partito Democratico. Ecco tutto quel che c’è da sapere su di lui. 

Pierluigi Bersani è uno dei principali esponenti politici della sinistra italiana. Nel corso della sua lunga carriera ha ricoperto molti e importanti incarichi istituzionali e di partito. Conosciamolo più da vicino.

Leggi anche –> Alessandra Moretti, chi è: tutto sull’ex di Massimo Giletti

Leggi anche –> Roberto Speranza, chi è: età, carriera, vita privata del ministro della Salute

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

L’identikit di Pierluigi Bersani

Pier Luigi Bersani è nato a Bettola, piccolo comune della provincia di Piacenza, il 29 settembre 1951, in una famiglia di artigiani. Suo padre Giuseppe era meccanico e benzinaio. Da adolescente faceva il chierichetto in Chiesa e destò scandalo quando convinse i suoi compagni di servizio a organizzare uno sciopero per protestare contro alcune scelte del parroco sulla destinazione delle offerte. Si è laureato con lode in filosofia all’Università di Bologna nel 1974, con una tesi sulla storia del Cristianesimo, centrata sulla figura di papa Gregorio Magno. Si è sposato nel 1980 con la concittadina Daniela Ferrari, farmacista, dalla quale ha avuto due figlie (Elisa e Margherita). Ha dichiarato di essere ateo.

Dopo una breve esperienza da insegnante, Bersani si è dedicato completamente all’attività amministrativa e politica. E’ stato Presidente della Regione Emilia-Romagna tra il 1993 e il 1996, Ministro dell’industria, del commercio e dell’artigianato nei governi Prodi I e D’Alema I, Ministro dei trasporti e della navigazione nei governi D’Alema II e Amato II, Ministro dello sviluppo economico nel governo Prodi II.

Bersani è inoltre stato segretario del Partito Democratico dal 2009 al 2013 e leader della coalizione di centro-sinistra “Italia. Bene Comune” alle elezioni politiche del 2013, dopo la vittoria alle primarie del 2012. Nel 2017, dopo varie discussioni sulla linea politica del Partito Democratico con l’allora segretario Matteo Renzi, è uscito dal partito per fondare con Roberto Speranza, Massimo D’Alema ed Enrico Rossi “Articolo 1 – Movimento Democratico e Progressista”.

EDS