Coronavirus: da lunedì il Regno Unito parte con le vaccinazioni

Lotta al Coronavirus: da lunedì il Regno Unito parte con le vaccinazioni, è il primo Paese occidentale a farlo.

(Peter Summers/Getty Images)

Il Regno Unito è diventato la prima nazione occidentale ad approvare un vaccino Covid-19, un momento fondamentale nella lotta alla pandemia di Coronavirus che apre la strada alle prime dosi da distribuire in tutto il paese la prossima settimana. Si tratta di un passaggio che la Gran Bretagna ha preso in maniera autonoma.

Leggi anche ->Vaccino Covid-19: Pfizer chiede all’Europa un’autorizzazione d’emergenza

“Un aiuto è in arrivo”, ha annunciato mercoledì mattina il segretario alla salute Matt Hancock. In precedenza, le autorità di regolamentazione britanniche hanno concesso l’autorizzazione di emergenza per un vaccino prodotto dal gigante farmaceutico statunitense Pfizer e dal suo partner tedesco BioNTech.

Leggi anche ->Moderna, l’annuncio: vaccino efficace al 100% nei casi più gravi

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Vaccinazioni contro il Coronavirus al via nel Regno Unito

La decisione britannica arriva dopo che un’analisi finale della sperimentazione di fase 3 del vaccino mostra che questo sarebbe efficace al 95% nella prevenzione delle infezioni, anche negli anziani, e non ha causato seri problemi di sicurezza. Si tratta di quanto ha detto Pfizer il mese scorso a proposito del vaccino che ha prodotto. L’annuncio significa che il Regno Unito ha superato gli Stati Uniti e l’Unione europea nella corsa per approvare un vaccino, mesi dopo una pandemia che ha ucciso quasi 1,5 milioni di persone in tutto il mondo.
“Crediamo che sia davvero l’inizio della fine della pandemia”, ha detto mercoledì alla CNN il CEO di BioNTech Ugur Sahin in un’intervista esclusiva.

Il Regno Unito ha ordinato 40 milioni di dosi di vaccino, sufficienti per vaccinare 20 milioni di persone. Hancock ha detto alla BBC che le prime 800.000 dosi sarebbero state consegnate dalle strutture della Pfizer in Belgio al Regno Unito la prossima settimana, e “molti milioni” in più prima della fine dell’anno. Le persone anziane nelle case di cura, coloro che si prendono cura di loro, gli operatori sanitari e altre persone vulnerabili saranno in cima alla lista delle priorità.