Leopoldo Luque, chi è il medico di Maradona: le accuse contro di lui

Conosciamo nel dettaglio la storia di Leopoldo Luque, che è stato il medico di Maradona fino alla sua morte: anche un’accusa contro di lui

Leopoldo Luque

Leopoldo Luque è il medico che ha assistito Maradona fino al giorno della sua morte. Il dottore personale de “El Pibe de Oro” è stato accusato di omicidio colposo visto che non gli avrebbe offerto le cure specifiche. Così alla stampa argentina ha svelato il suo punto di vista: “La polizia è arrivata in modo inaspettato, ma è il loro lavoro e lo rispetto. Abbiamo dato loro tutte le informazioni che chiedevano”. Poi ha aggiunto: “Queste sono procedure legali non conosco e che non voglio mettere in discussione. Sono a disposizione della Giustizia. So cosa ho fatto per Diego e come l’ho fatto. E posso mostrare e raccontare tutto”. Nessun problema per lui, ma le indagini vogliono capire con certezza ciò che è successo.

Leggi anche —> Maradona, l’ultimo straziante audio dedicato al figlio

Leggi anche —> Maradona appare in cielo: incredibile quello che succede in Argentina

Leopoldo Luque, la difesa dalle accuse

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Lo stesso dottor Luque ha rivelato alla stampa sudamericana le ore successivamente alla scomparsa del numero 10 per antonomasia: “Hanno preso la cartella medica, le analisi, i documenti, i miei hard disk e i telefoni. Quello che si dice in giro nei miei confronti non riesco nemmeno a leggerlo. Io ero al funerale e alla veglia di Diego, molti invece non si sono fatti vedere”. Infine, ha specificato il suo ruolo con Maradona: “Mi hanno sempre definito il suo medico di famiglia, ma io sono un neurochirurgo. Il mio rapporto con lui è stato diverso, perché sono sempre stato genuino e sincero. Diego odiava i dottori, gli psicologi e tutti coloro che avevano a che fare con la salute”.

Leopoldo Luque