Festa no mask, centinaia i partecipanti: agenti aggrediti – VIDEO

Una festa no mask che ha visto la partecipazione di tantissime persone senza alcuna precauzione anti virus porta a degli scontro con la polizia.

festa no mask
Sgominata una festa no mask con anche alcuni poliziotti aggrediti Foto dal web

La polizia sgomina una festa no mask del tutto illegale che ha visto la partecipazione di numerosissime persone. Erano in alcune centinaia i presenti, per lo più di giovane età, che si erano radunati a Birmingham, in Inghilterra, occupando i locali di un magazzino abbandonato nella zona di Digbeth.

Leggi anche –> Treviso, Carabinieri bloccano una megafesta: 120 persone ammassate in un locale

Nessuno di loro era intenzionato a rispettare l’obbligo sia di indossare la mascherina che di mantenere il distanziamento fisico tra individui. La cosa ha dato adito ad un potenziale quanto pericoloso cluster di contagio fino a quando non è intervenuta la polizia. Gli agenti hanno indossato le loro tenute antisommossa allo scopo di disperdere i partecipanti della festa no mask illegale senza ulteriori difficoltà. Ma non sono mancati i soggetti facinorosi, che hanno reagito con violenza all’irruzione da parte delle forze dell’ordine. In particolare un gruppo di poliziotti si è ritrovato circondato da alcuni scalmanati, che hanno lanciato loro contro delle pietre e delle bottiglie di birra in vetro.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Leggi anche –> Festa in casa finisce in tragedia: morta uccisa una ragazza di 20 anni

Festa no mask, agenti aggrediti dopo il blitz

Il blitz da parte delle autorità è avvenuto all’improvviso, senza che i partecipanti al rave potessero pensarlo possibile. Anche per questo motivo è avvenuta la reazione violenta di alcuni. Ne è seguita anche una vera e propria aggressione fisica ad un agente, preso a calci. Questo è costato l’arresto ad un uomo di 36 anni. Inoltre, a seguito dell’irruzione della polizia è emersa anche la presenza di ingenti quantitativi di sostanze stupefacenti. In prevalenza ecstasy, eroina, cocaina, metamfetamine e simili, oltre che di un tirapugni.

Fioccano le denunce, ingenti le multe

Si tratta di un aggeggio in metallo composto da cinque anelli indossabili alle nocche, allo scopo di rendere più forti e dolorosi i colpi inferti a mani nude. Gli inquirenti si sono serviti di diverse immagini estrapolate dagli impianti di sicurezza della zona. In molti tra i partecipanti risultano già avere un nome e un cognome e verranno presto denunciati. Le sanzioni pecuniarie per chi viola i provvedimenti anti contagio in Gran Bretagna ammontano fino a 11mila euro di multe. Ogni partecipante ad un assembramento vietato verrà invece sanzionato per 220 euro a testa, con pure ammende fino a 7mila euro in caso di reiterazione e recidività.

Leggi anche –> Natale 2020, si alla messa anticipata ed impianti di sci chiusi

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Birmingham’s Official #1 Page (@imjustbrum)