Treviso, Carabinieri bloccano una megafesta: 120 persone ammassate in un locale

I Carabinieri hanno sgombrato un locale di Treviso in cui 120 persone erano ammassate e non rispettavano le regole anti covid.

In un periodo in cui tutti stiamo facendo grossi sacrifici per uscire dalla pandemia, preservando al contempo la salute dei nostri cari, la nostra e quella delle persone più deboli, stride il sapere che c’è qualcuno che ignora totalmente le regole per farsi una serata di divertimento in un locale. Questo è esattamente quello che è successo in un locale di Treviso, in cui ieri sera i Carabinieri sono entrati per bloccare un mega party organizzato senza la minima osservanza delle regole imposte per il bene della salute pubblica.

Leggi anche ->Festa in casa finisce in tragedia: morta uccisa una ragazza di 20 anni

Alle forze dell’ordine locali è giunta segnalazione di una mega festa contraria alle regole e quando i gendarmi sono giunti sul luogo, hanno trovato 15 persone in coda che attendevano il proprio turno per entrare nel locale. All’interno ce n’erano ben 120, tutte ammassate e completamente disinteressate al rispetto delle normative sul distanziamento sociale e sugli assembramenti.

Leggi anche ->Natale 2020, si alla messa anticipata ed impianti di sci chiusi

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Mega festa nel locale notturno: multe e chiusura del locale

Il locale, il Los Zapatas, è gestito da una donna di origini dominicane di 35 anni la quale è stata multata per non aver rispettato le regole. Tra le infrazioni ravvisate c’era un numero superiore di persone ai tavoli e avventori che non rispettavano l’obbligo di rimanere al proprio posto, attendendo di essere serviti. Il locale, oltre a dover pagare un ingente multa, rimarrà chiuso per fermo amministrativo 5 giorni. Nel corso della nottata i Carabinieri hanno controllato la regolarità delle attività svolte in altri 20 locali e multato altre 50 persone che non rispettavano le norme anti covid.