Regioni in zona rossa possono aumentare: Campania, Toscana e Liguria a rischio

Nelle prossime ore altre regioni potrebbero essere inserite in zona rossa: le più a rischio sono Campania, Liguria e Toscana.

La suddivisione in zone dell’Italia è entrata in vigore solamente venerdì, ma già nelle prossime ore altre regioni potrebbero diventare zona rossa. L’Alto Adige ha già anticipato la decisione del governo sfruttando il proprio stato di autonomia. Alle attuali 5 regioni, però, potrebbero aggiungersene delle altre. Il report dell’Istituto Superiore della Sanità che permette di prendere tale decisione doveva essere pronto sabato, ma è stato deciso di prendere ulteriore tempo.

Leggi anche ->Lombardia zona rossa | Galli | ‘A Milano inizia una durissima battaglia’

Si tratta d’altronde di decisioni delicate e all’ISS vogliono essere sicuri che la chiusura delle regioni sia inevitabile. A tal proposito Roberto Speranza sabato aveva detto che entro lunedì, se necessario, sarebbero giunti nuovi decreti. Interrogato sulla possibilità che Napoli o la Campania diventino zona rossa, il ministro della Salute aveva chiarito che per la singola provincia il governatore De Luca non aveva bisogno di attendere un decreto, ma poteva indicare zona rossa Napoli anche con un ordinanza regionale.

Leggi anche ->Lockdown Lombardia: cosa si può fare nella zona rossa, tutte le misure

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Zona rossa: Liguria, Campania e Toscana le regioni candidate al doppio salto, Sicilia e Puglia a rischio

I dati condivisi in questi due giorni hanno permesso di ipotizzare quali regioni possano essere inserite nella zona rossa a breve. Le prime candidate sono le due regioni inserite in fascia arancione, ovvero la Puglia e la Sicilia. Nella regione insulare il sindaco di Palermo chiede aiuto ed auspica un lockdown quanto meno per la sua provincia, in Puglia il consiglio regionale invece avverte che gli ospedali sono al collasso.

Tra le regioni gialle, quelle candidate ad un cambio di zona sono la Campania, il Veneto, la Liguria e la Toscana. In Campania già da tempo si richiedono misure più drastiche ed il sindaco De Magistris nelle scorse ore ha dichiarato: “Proclamare la Campania zona rossa è una decisione purtroppo inevitabile, anzi è una decisione tardiva”. La regione potrebbe dunque passare da zona gialla a rossa in pochi giorni. Se il Veneto rischia solo di passare in zona arancione, per Liguria e Toscana ci potrebbe essere il doppio salto.

Dalla Toscana si attende solo la decisione del governo, mentre in Liguria il governatore Toti manifesta la propria sicurezza sull’impossibilità di una simile scelta. Parlando della possibilità di un passaggio alla zona arancione o rossa, Toti infatti ha dichiarato: “Secondo i dati restiamo zona gialla”.