Morto Stefano D’Orazio dei Pooh: aveva il Coronavirus

Tremendo lutto nel mondo della musica, è morto a 72 anni Stefano D’Orazio dei Pooh: aveva il Coronavirus.

(Alessandro Cuomo/Getty Images)

Un gravissimo lutto ha sconvolto stasera il mondo della musica italiana: si è spento a 72 anni Stefano D’Orazio, batterista dei Pooh. La notizia è stata data poco fa su Twitter da Bobo Craxi, quindi confermata da Dodi Battaglia via Facebook. Il musicista, che aveva una patologia pregressa, aveva contratto il Coronavirus.

Leggi anche –> Stefano D’Orazio, chi era: età, vita privata, perché ha lasciato i Pooh

Queste le parole di Dodi Battaglia: “Era ricoverato da una settimana e per rispetto non ne avevamo mai parlato… Oggi pomeriggio, dopo giorni di paura, sembrava che la situazione stesse migliorando”. La notizia della morte del musicista si è diffusa rapidamente ed è stata data anche in diretta durante Tale e Quale Show. Era sposato dal 2017 con Tiziana Giardoni, con cui conviveva da 10 anni.

Leggi anche –> Stefano D’Orazio: chi è Tiziana Giardoni, moglie dell’ex Pooh

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Il grave lutto nel mondo della musica: Stefano D’Orazio ucciso dal Coronavirus

Nella serata di oggi, lo straziante messaggio firmato da Dodi Battaglia, a nome di tutti i componenti dei Pooh: “Abbiamo perso un fratello, un compagno di vita, il testimone di tanti momenti importanti, ma soprattutto, tutti noi, abbiamo perso una persona per bene, onesta prima di tutto con se stessa. Preghiamo per lui. Ciao Stefano, nostro amico per sempre”. Classe 1948, Stefano D’Orazio è uno dei grandi nomi della musica italiana. Il suo nome è legato a doppio filo a quello dei Pooh, con cui iniziò a collaborare nel lontano 1971, e di cui in seguito è divenuto anche responsabile amministrativo.

Il fortunatissimo sodalizio con i Pooh termina il 30 settembre 2009, quando D’Orazio lascia la band dopo un tour di 38 date conclusosi a Milano e dopo un’ultima canzone inedita cantata a quattro voci, Ancora una notte insieme, contenuta nella raccolta omonima. Nel febbraio 2010 annuncia l’uscita di Aladin, un musical da lui scritto nel quale i suoi tre ex colleghi (Roby Facchinetti, Dodi Battaglia e Red Canzian) compongono le musiche. Nel 2015 aveva partecipato alla reunion della band.

Gestione cookie