Quando parla Conte: nuovo Dpcm in arrivo, le misure

Il Premier Conte ha firmato il nuovo Dpcm. In giornata si appresta a parlare ai cittadini per illustrare nel dettaglio tutte le misure.

contagi oggi nuovo Dpcm

Mercoledì 4 novembre è arrivata l’ufficialità del nuovo Dpcm che andrà in vigore dalla mezzanotte e quindi dal 5 novembre. Tutti si chiedono: Quando parla Conte? Il Premier parlerà salvo sorprese oggi 4 novembre e spiegherà le decisioni del governo in larga parte anticipate nelle ultime ore.

QUI TUTTE LE ANTICIPAZIONI –> Coronavirus, la bozza del nuovo Dpcm: coprifuoco e divieti di uscita

Nella giornata di ieri lo stesso premier Giuseppe Conte ha rivelato alla Camera le nuove misure restrittive che saranno prese per contrastare ancora una volta l’emergenza sanitaria. Scelte obbligate per abbassare il numero dei contagi al Covid-19, cresciuti in maniera esponenziale nell’ultimo periodo. Un altro mese di responsabilità per poi vivere il periodo di Natale con più tranquillità. Gli italiani saranno alle prese con nuovi provvedimenti con il coprifuoco possibile in tarda serata, come ha svelato lo stesso Premier.

Leggi anche –> Morto a 13 anni per il Coronavirus: il dramma di un adolescente

Leggi anche –> Coronavirus Milano, situazione gravissima: “Lockdown subito”

Quando parla Conte: l’annuncio

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Così è attesa in giornata l’ufficialità del Dpcm con Conte che dovrebbe parlare agli italiani per comunicare tutte le misure prese in esame. Sono stati mesi davvero duri, ma ora c’è bisogno di un ulteriore sforzo sperando sia quello definitivo. Gli italiani, come del resto tutti gli abitanti del mondo, stanno combattendo contro l’emergenza Coronavirus con la possibilità di arrivare al vaccino nella prossima primavera. Nelle prossime ore è attesa la conferenza stampa del Premier, mentre potrebbe anche esserci soltanto la firma del nuovo Dpcm pubblicandolo ufficialmente.

Visualizza questo post su Instagram

 

ll Ministero della Salute, su mia richiesta, sta già lavorando a un piano operativo per la distribuzione dei vaccini, così che quando inizieranno ad arrivare le prime dosi potremo procedere in modo organizzato, secondo un piano prestabilito, ordinato. Ragionevolmente prevedo che favoriremo le fasce della popolazione più fragili e vulnerabili e gli operatori più esposti al pericolo. Tra le fasce più vulnerabili il Governo considera anche le persone più anziane: sono i nostri cari, che hanno realizzato la ricostruzione del Paese dalle rovine del secondo conflitto mondiale; sono i nostri genitori, i nostri nonni, che con laboriosità e spirito di iniziativa hanno consentito al nostro Paese di vivere il miracolo economico che ci ha proiettato fra le potenze più avanzate del Pianeta, membri del G7.

Un post condiviso da Giuseppe Conte (@giuseppeconte_ufficiale) in data: