Coronavirus, l’Alto Adige anticipa il governo: sarà lockdown soft

Allerta Coronavirus, l’Alto Adige anticipa il governo in alcune scelte: sarà lockdown soft per almeno tre settimane.

(Michele Lapini/Getty Images)

L’Alto Adige ha deciso un nuovo lockdown di tre settimane, visto l’aumentare fuori controllo dei contagi: lo ha annunciato il presidente Arno Kompatscher. Non sarà una chiusura totale, ma moltissime saranno le restrizioni, ben più pesanti di quelle previste a livello nazionale. In particolare, la circolazione sarà vietata dalle 20 alle 5 del mattino.

Leggi anche: Coronavirus Italia: oggi scendono i contagi, ma anche i tamponi

Chiusura definitiva per le prossime tre settimane di bar, ristoranti, pasticcerie e negozi, come quelli di abbigliamento e di servizi non essenziali. Invece, resteranno aperti alimentari, farmacie ed edicole. Gli alberghi saranno chiusi per i turisti, che nelle settimane invernali riempiono le Dolomiti.

Leggi anche: Coronavirus Milano, situazione gravissima: “Lockdown subito”

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Cosa prevedono le restrizioni lockdown Coronavirus in Alto Adige

(TIZIANA FABI/AFP via Getty Images)

Le limitazioni negli alberghi non saranno assolute e questi potranno essere usati per pernottamenti per motivi di lavoro. Annunciato quindi l’esclusivo uso della didattica a distanza per quanto concerne le scuole superiori e l’Università. Le uniche eccezioni valgono per scuole professionali e persone con disabilità. Sarà quindi predisposto l’annullamento di qualsiasi manifestazione che preveda forme di assembramento e aperture al pubblico.

Chiuse palestre, piscine, terme e fitness center, restano consentiti solo allenamenti e competizioni di atleti e squadre dei massimi campionati. Persino le attività delle bande musicali, comprese le prove, verranno sospese. Il trasporto locale sarà ridotto del 50% e qualsiasi tipo di riunione sarà consentito solo in streaming. Infine andrà incentivato lo smart working. “E’ un momento difficile per tutti noi. In Alto Adige la situazione rende necessarie queste misure, richiedendo lo sforzo di tutti. Tre settimane per piegare la curva ed evitare che la situazione diventi drammatica”, ha affermato il governatore Arno Kompatscher.