Dario Guerra, i colleghi piangono l’eroe vigile del fuoco: la commozione

Un addio davvero tragico per il vigile del fuoco, Dario Guerra, che ha combattuto per due anni contro la malattia: il ricordo dei colleghi

Dario Guerra

Una scomparsa improvvisa, quella del vigile del fuoco, Dario Guerra. Era entrato in servizio dal 1997, prima nel Comando di Belluno nel distaccamento servizio a Cortina, poi nel 1999 in servizio al Comando di Treviso. Al momento si trovava in servizio in aeroporto con il grado di vigile coordinatore: era molto amato dai suoi colleghi, come svelato dal portale Leggo, ed è sempre stato uno dei migliori ai corsi di aggiornamento organizzati dal Comando. Era istruttore di nuoto federale, mentre nella disciplina di sci alpinismo era considerato un ottimo atleta partecipando a gare nazionali, faceva parte anche della squadra di sci alpino del gruppo sportivo vigili del fuoco Treviso. Oltre a questo era istruttore di nuoto federale.

LEGGI ANCHE -> Terribile incidente al luna park, donna urla: “Sto cadendo”, poi la tragedia

LEGGI ANCHE -> Incidente a catena nel trapanese: pullman si ribalta, almeno un morto

Dario Guerra, l’addio ad una grande persona

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI!

Dario è stato nel corso della sua vita una persona solare, sempre di compagnia: lascia la moglie Sara e due figli, Anna e Marco di 12 e 9 anni. In passato, era stato anche progettista alla ditta Elettrotecnico fiset di Silea. Ci ha provato con tutte le forze a combattere contro la brutta malattia: i funerali si svolgeranno lunedì 2 novembre nel palazzetto dietro la chiesa di Paderno.

Dario Guerra