Rovigo, muore Giacomo a 34 anni: febbre improvvisa e tampone negativo

A Rovigo un giovane, Giacomo, è morto all’età di 34 anni. Per lui il tampone per il Coronavirus era negativo. 

La notte scorsa, a Rovigo un giovane, figlio del noto politico rodigino Roberto Magaraggia, ex presidente della società partecipata As2, è venuto a mancare. Il ragazzo ha avuto un malore improvviso all’età di 34 anni.

LEGGI ANCHE -> Morto Sean Connery: che malattia aveva l’attore premio Oscar

LEGGI ANCHE -> Morto il famoso chirurgo Nicola Scopinaro, lutto gravissimo

Giacomo Magaraggia è morto in ospedale a Rovigo, colpito da una febbre altissima, arrivata all’improvviso in seguito ad un malore. Nella notte tra venerdì 30 e sabato 31 ottobre, la situazione è precipitata notevolmente, nonostante le cure della terapia intensiva e il ragazzo non si è più ripreso. Secondo le verifiche eseguite poi in ospedale, a seguito dei protocolli Covid che prevedono l’esecuzione del tampone in caso di febbre, Giacomo non era positivo al virus.

LEGGI ANCHE -> Chi è Giulio Berruti: età, carriera, foto, amori e vita privata

Morto Giacomo Magaraggia a soli 34 anni

Non c’è stato dunque niente da fare per Giacomo Magaraggia, che è deceduto poco prima della mezzanotte nell’ospedale di Rovigo, dopo essere stato ricoverato nel pomeriggio. Il giovane lavorava a Padova ed è stato sottoposto a diversi tamponi per scongiurare il contagio dall’infezione da Covid-19 ed hanno dato tutti esito negativo.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI!

Magaraggia lavorava da remoto già da lunedì scorso e dalla giornata di mercoledì si era messo in contatto con sua madre, Lucia Picanza, un ex medico di base, ed il padre Roberto per un principio di malessere, tanto da decidere di rimanere nella casa di famiglia. Il peggioramento però è stato improvviso e ne è stato chiesto il ricovero venerdì, ma dopo l’accesso al Pronto Soccorso non c’è stato più nulla da fare e Giacomo si è spento poco dopo le 23 per un arresto cardiaco. Lascia i genitori ed il fratello Alberto, un avvocato.