Fedez, nuova iniziativa contro il Coronavirus: “Devo aiutarli”

Continua l’impegno del rapper Fedez per una serie di iniziative all’interno di una battaglia comune contro il Coronavirus.

(screenshot video)

Da diversi giorni, il rapper Feder non pubblica nulla sul suo profilo Instagram, l’ultima foto apparsa è infatti insieme alla moglie Chiara Ferragni. Le ragioni della sua assenza sono motivate: il rapper sarebbe coinvolto in un progetto molto importante che riguarda i lavoratori dello spettacolo, categoria molto colpita dalle norme di contenimento Coronavirus in questi mesi.

Leggi anche: Conte chiama Fedez e Ferragni: loro rilanciano l’appello – VIDEO

Attraverso le Instagram Stories, Fedez è tornato sui social solo per spiegare quanto sta accadendo: “Ci sono tantissimi artisti che si sono uniti in questo progetto, con tanti lavoratori del mondo dello spettacolo. E’ una cosa complessa, con persone impegnate giorno e notte”. Insomma, il rapper fa capire che è importante il suo contributo a questa causa.

Leggi anche –> Influencer: 5 italiani tra i più ricchi al mondo – VIDEO

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

L’impegno di Fedez nella lotta al Coronavirus

Quindi continua: “C’è voglia di fare qualcosa di bello, di dare una mano a questo settore, che con i ristoratori e negozianti sono la categoria più colpita. Dobbiamo lavorare, c’è tanto da fare. Le cose non sono semplici come ci aspettavamo, ma l’annuncio sarà per la prossima settimana: ci metteremo un po’ di più e ringrazio tutti quelli che ne fanno parte”. Da parte di Fedez, dunque, la volontà di impegnare molte risorse in questo importante progetto.

Un progetto che è ben diverso da quello che lo aveva visto coinvolto con la moglie Chiara Ferragni, nella raccolta fondi per il San Raffaele. Ci tiene a precisarlo bene il rapper nel suo intervento video: “E’ più complesso rispetto alla raccolta fondi fatta con Chiara. A oggi non avrebbe senso chiedere la partecipazione da parte di tutti gli italiani, che col primo lockdown hanno dimostrato tutta la loro solidarietà. Per dare aiuti stavolta dobbiamo muoverci in modo diverso, ma non ci arrendiamo. Molti artisti si stanno spendendo, dai grandi ai piccoli, vogliamo coinvolgere tutti”.