Coronavirus, terapie intensive: il livello d’occupazione sale al 15%

In Italia i numeri parlano chiari: su 6.628 posti di terapia intensiva disponibili, il 15% è occupato da pazienti di Coronavirus.

In Italia il numero di contagi da Coronavirus sta risalendo pericolosamente giorno dopo giorno, preoccupando il Ministero della Salute. Recentemente sono stati dati in dotazione alle Regioni 1.660 posti attivabili con i ventilatori, per aiutare i singoli ospedali ad affrontare meglio l’impennata di contagi.

LEGGI ANCHE -> Il ministro Francesco Boccia risultato positivo al Coronavirus

LEGGI ANCHE -> Coronavirus Italia | scuola a rischio ma si farà di tutto per non chiudere

E’ stato stimato che su 6.628 posti di terapia intensiva disponibili in Italia, il 15% sia occupato da pazienti affetti da Covid, il numero scende all’11% se si considerano, però, i 1.660 posti già distribuiti alle Regioni. I dati giungono dal report del Commissario straordinario per l’emergenza, Domenico Arcuri, nel quale emerge come la Regione con il più alto tasso di occupazione per la terapia intensiva sia l’Umbria, con il 27,85%. Secondo l’Associazione Anestesisti Rianimatori Ospedalieri Italiani, però, si dovrà temere un raddoppio dei ricoveri in terapia intensiva nei prossimi 15 giorni.

LEGGI ANCHE -> Coronavirus, rimborso biglietto aereo: tutte le novità

Terapie intensive, previsto il raddoppio dei ricoveri

Se la curva dei contagi manterrà l’attuale andamento e nell’attesa di vedere gli effetti delle misure dell’ultimo Dpcm: quello sarà il punto di rottura ed il momento in cui entreremo in crisi perché la dotazione organica disponibile di anestesisti-rianimatori non sarà sufficiente a fare fronte all’emergenza“, così assicura l’Associazione Anestesisiti Rianimatori, che teme per il sovraccarico dei turni e la mancanza di rianimatori.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI!

Prima della pandemia, nel nostro Paese c’erano 5.179 posti letto in terapia intensiva e, negli ultimi mesi, ne sono stati aggiunti 1.450 per far fronte all’emergenza. Con il decreto Rilancio ne sono previsti ulteriori 3.553, alcuni dei quali ancora in fase di completamento. Nel nostro Paese i posti letto in terapia intensiva per 100 mila abitanti sono 10,6, mentre il governo ha fissato la soglia di sicurezza a 14. Secondo i dati riportati dal bollettino del Ministero della Salute del 22 ottobre, le terapie intensive occupate da pazienti Covid in Italia sono 992.