Famiglia in lutto, la famiglia non ha soldi: bara confiscata, defunto lasciato per terra

Una famiglia non è riuscita a permettersi la sepoltura di un caro. Il defunto è stato lasciato sul pavimento e la bara confiscata.

Una scioccante notizia arriva dallo stato messicano di Puebla. Una povera famiglia in lutto non è riuscita a permettersi il conto da pagare alle pompe funebri. La bara è stata così confiscata, ed il defunto lasciato per terra nel mezzo della veglia. Scopriamo nel dettaglio tutto quello che è successo.

Leggi anche->Figlio allontanato dalla madre al funerale del padre, s’infuria: “Inconcepibile”

I direttori delle pompe funebri si sono portati via tutto quando hanno scoperto che la famiglia non avrebbe potuto pagare il conto, che ammontava circa a 120 sterline. Il fattaccio è avvenuto nella città di Tehuacan, più precisamente nello stato di Puebla. Il corpo senza vita dell’adolescente, è stato brutalmente lasciato ‘sdraiato sul pavimento di un garage‘, all’interno del quale si stava svolgendo il rito funebre.

Leggi anche->Bimba deceduta si risveglia mentre i genitori la preparano per il funerale

Il corpo del ragazzo si trovava nel garage per lo svolgimento del rito funebre. Al momento dell’accaduto infatti, l’adolescente si trovava all’interno della bara, circondato da candele, fiori e incenso. Nessuno avrebbe mai immaginato tutto quello che è successo poco dopo. L’adolescente in questione aveva soltanto 19 anni, ed è deceduto per cause naturali. Il conto del funerale ammontava a 3.500 pesos messicani, dunque circa 120 sterline.

Leggi anche->Anziano creduto morto messo nel congelatore, poi si risveglia: guai per la famiglia

Il funerale è proseguito soltanto dopo che la famiglia si è rivolta ai social, in cerca di aiuto. Tramite una raccolta fondi, i parenti in lutto sono riusciti a raccogliere il denaro necessario a comprare una bara nuova e a permettere finalmente una degna sepoltura al ragazzo.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Cadavere di un adolescente lasciato per terra: la famiglia non è riuscita a permettersi la bara

Una famiglia colpita da un grave lutto non è stata capace di trovare i soldi per pagare la sepoltura del figlio adolescente. La salma è stata lasciata sul pavimento, dal momento in cui i direttori delle pompe funebri hanno confiscato la bara. Il terribile avvenimento è avvenuto a Tehuacan, nello stato di Puebla. La famiglia è riuscita a trovare una soluzione grazie all’aiuto dei social media, aprendo una raccolta fondi che fortunatamente è andata a buon fine.