Coronavirus, il professor Massimo Galli: “A Milano situazione fuori controllo”

Una lunga intervista del primario del Sacco di Milano, Massimo Galli, per spiegare la situazione attuale in Lombardia e nel resto d’Italia

Galli vaccino Coronavirus anticorpi

Una situazione davvero incredibile quella che si sta vivendo nuovamente in Italia. In Lombardia e in Campania l’emergenza Coronavirus è tornare ad essere sempre più pressante. E così Massimo Galli, primario dell’ospedale Sacco di Milano, ha svelato in una lunga intervista al Tpi cosa starebbe succedendo in queste ore: “A Milano stiamo vivendo una situazione complicata con una crescita importante dei casi. È un dato di fatto che il controllo della situazione è sfuggito o sta sfuggendo dal punto di vista del numero di pazienti che ci troviamo a vedere ogni giorno. Abbiamo focolai ormai diffusi e il problema è che ormai facciamo fatica a contenerli”.

LEGGI ANCHE –> Coronavirus Italia | La Vecchia | ‘Tanti sintomatici con elevata carica virale’

Coronavirus, l’allarme del primario Massimo Galli

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Successivamente lo stesso professore ha rivelato durante la sua intervista: “Si deve subito agire, ci vogliamo ben 15 giorni per invertire la tendenza. Bisognerà evitare di ricorrere a casi gravi con le terapie intensive e servono interventi mirati”. Infine, ha fatto il punto della situazione per quanto riguarda il decreto del premier Conte: “Le ultime misure, a mio avviso, sono arrivate in leggero ritardo. Lo avrei fatto già nella scorsa settimane per dare un segnale decisivo agli italiani: le persone devono stare a casa il più possibile. Vedremo se queste misure riusciranno ad essere decisive nei prossimi giorni”. La situazione così a Milano, e non solo, è tornata ad essere pesante con le terapie intensive che sono tornate a riempirsi a poco a poco.