Vaccino Coronavirus | ‘Prime dosi in Italia da dicembre’

Il laboratorio Irbm di Pomezia, che collabora nella ricerca di un vaccino Coronavirus con AstroZeneca e Oxford, fornisce una grossa novità.

vaccino Coronavirus dicembre
Prime dosi del vaccino Coronavirus a dicembre in Italia per il laboratorio Irbm di Pomezia FOTO Getty Images

Una importante notizia in materia di vaccino Coronavirus riguarda l’Italia. Infatti Piero Di Lorenzo, che presiede il centro di ricerca ‘Irbm‘ di Pomezia, in provincia di Roma, fa sapere che entro dicembre l’Italia potrà avere a disposizione diverse dosi del siero in lavorazione nei laboratori di Astra Zeneca.

LEGGI ANCHE –> Coronavirus Lombardia | Fontana dispone il coprifuoco fino a novembre

Quest’ultima è la casa biofarmaceutica che collabora con l’Università inglese di Oxford per la realizzazione proprio di un vaccino Coronavirus. Ad oggi si tratta del progetto che ha fatto riscontrare i risultati migliori e che ha potuto contare anche su ingenti finanziamenti da parte del governo degli Stati Uniti. Il centro Irbm è coinvolto nella ricerca dal momento che fornisce supporto agli studiosi di Oxford in tutto questo. Lo stesso annuncio tra l’altro era giunto anche dal primo ministro, Giuseppe Conte. Ora Di Lorenzo ribadisce la cosa, parlando a financialounge.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

LEGGI ANCHE –> Arcuri | ‘Raddoppieremo i tamponi | la scuola è il posto più sicuro’

Vaccino Coronavirus, tempi di validazione notevolmente accelerati

“Salvo imprevisti, possiamo dire che la fase clinica di sperimentazione di questo vaccino anti Coronavirus potrà concludersi tra la fine di novembre e l’inizio di dicembre del 2020. Poi sarà l’Ema (Agenzia Europea del Farmaco) a doversi esprimere, dopo che la fase 3 sarà conclusa”. La fase 3 consta nella raccolta e nell’analisi dei risultati estrapolati sui test condotti su soggetti volontari. La Ema dovrà infine fornire la validazione finale, che legittimerà l’efficacia del ritrovato. In tempi normali tale processo richiede un periodo di tempo di 12 mesi, come precisa proprio Di Lorenzo. Ma date le circostanze straordinarie legate alla pandemia da Coronavirus che attanaglia ormai da tutto il 2020 il mondo intero, il percorso verrà estremamente accelerato. Altri traguardi simili sono attesi da progetti e ricerche parallele nei primi mesi del 2021.

LEGGI ANCHE –> Nuovo Dpcm entro domenica, misure più rigide: stop agli spostamenti