Foliage in Toscana: i luoghi più belli dove andare

Foliage in Toscana: i luoghi più belli dove andare per ammirare i colori d’autunno.

foliage toscana luoghi belli
Foliage in Toscana (Adobe Stock)

Nell’incertezza della pandemia e con le limitazioni ai viaggi all’estero possiamo ancora goderci delle belle passeggiate in mezzo alla natura, forse il luogo più sicuro dove andare in questo momento, a patto che non ci siano assembramenti. Conviene approfittare di queste belle giornate di sole e temperature miti e prima del rischio di future nuove chiusure o probabili limitazioni agli spostamenti sul territorio nazionale.

L’Italia offre un paesaggio naturale ricchissimo, dove rifugiarsi dallo stress, dalle fatiche del lavoro e della vita quotidiana e soprattutto dalle ansie per un virus che non vuole darci tregua. Con l’autunno, poi, possiamo ammirare lo spettacolo della natura che cambia mantello, assumendo una varietà di colori caldi, dal giallo al rosso al marrone, che sono una gioia per gli occhi e per il cuore. Si chiama foliage e, sebbene il termine per indicare il fenomeno venga dal linguaggio anglosassone e indichi anche l’usanza di andare per boschi ad ammirare le foglie che cambiano colore, non è certo una novità. Nei nostri bellissimi boschi della macchia mediterranea e delle Alpi è una vecchia abitudine andare a passeggiare tra la fine dell’estate e l’autunno per andare in cerca di funghi e castagne e allo stesso tempo osservare la magia della natura che cambia.

L’offerta, come dicevamo, è vastissima e si tratta solo di scegliere il luogo più bello, spesso nemmeno troppo lontano da casa. Qui vi proponiamo alcuni dei boschi più belli dove ammirare il foliage in Toscana. Ecco dove andare.

Foliage in Toscana: luoghi più belli dove andare

La Toscana è una regione amatissima per le sue città d’arte, i borghi storici e la campagna con i suoi paesaggi pittoreschi: i lunghi viali di cipressi, le colline dolci e brulle, i vigneti a perdita d’occhio e le montagne che si vedono fino al mare. Alcune zone sono molto famose e frequentate dai turisti di tutto il mondo, basti pensare al Chianti e alla Val d’Orcia. La Toscana ha un’infinità di luoghi tutti da scoprire, anche meno conosciuti, e vere e proprie meraviglie naturali. Tra queste non possiamo non citare gli splendidi boschi che in autunno cambiano colore, regalando la magia del foliage. Di seguito segnaliamo alcuni dei luoghi più belli dove andre questo autunno.

Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi

foliage toscana
Foreste Casentinesi (Adobe Stock)

Si tratta di una delle aree naturali più belle e spettacolari della Toscana, con paesaggi stupendi e una biodiversità ricchissima che offre tante specie di piante e animali. Siamo sull’Appennino Tosco Romagnolo, tra le province di Arezzo e Forlì-Cesena, nel Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi. Qui trovate grandi boschi di faggi, querce, castagni, tigli selvatici, olmi, aceri e frassini. Ognuno con foglie di tonalità diverse che assumono colori diversi in autunno. Gli aceri a seconda della varietà possono colorarsi di giallo intenso, arancio o rosso.

Il parco è molto ampio e ha tanti itinerari da seguire. Da non perdere quelli della spiritualità, come l’Eremo di Camaldoli e il Santuario della Verna con l’omonimo bosco caro a San Francesco. Numerose sono le escursioni organizzate, così come i percorsi da fare a piedi, in bicicletta o anche a dorso d’asino. Il Parco comprende una fascia montana (800-1500 mt) e una collinare (500-800 mt). Nella prima l’apice dei colori autunnali si raggiunge a fine ottobre, nella seconda a metà novembre.

Uno degli itinerai più suggestivi è quello che attraversa il Passo dei Fangacci, lungo la via che da Badia Prataglia porta all’Eremo di Camaldoli, fino a raggiungere la cima del Monte Penna. Lungo la strada e sul sentiero che porta al pianoro della Lama si potrà ammirare lo spettacolo dei colori d’autunno nella Foresta della Lama. Altro luogo imperdibile è la Foresta di Campigna, che si raggiunge seguendo la mulattiera Granducale e il sentiero della Fonte del Raggio. Poi il percorso verso la Gorga Nera, Monte Falterona e Monte Falco.

Leggi anche –> Boschi per cercare i funghi porcini in Italia: dove andare

Monte Amiata

Bosco Primo Rifugio sul Monte Amiata (Patafisik – Own work, CC BY-SA 4.0, Wikimedia Commons)

Luogo di eccezionale bellezza paesaggistica, con i suoi ampi panorami, è il Monte Amiata, situato tra la Maremma, la Val d’Orcia e la Val di Paglia, nelle province di Grosseto e Siena. Si tratta di un antico vulcano spento che offre boschi ricchi di castagni, che producono la castagna IGP del Monte Amiata, e faggi. I sentieri per trekking ed escursioni sono numerosi e salgono fino alla cima del Monte, a 1.738 metri di quota, dove ammirare una vista spettacolare che copre una vasta porzione dell’Appennino dell’Italia centrale e spazia fino al Mar Tirreno con possibilità di scorgere le isole dell’Arcipelago Toscano e perfino la Corsica.

Il foliage sul Monte Amiata si ammira tra ottobre e novembre, nei boschi dei comuni della zona: Abbadia San Salvatore, incantevole borgo medievale, Arcidosso, Castel del Piano, Castell’Azzara, Castiglion d’Orcia, Piancastagnaio, Roccalbegna e Santa Fiora, borgo sull’acqua famoso per la sua peschiera.

Leggi anche –> Boschi dove raccogliere le castagne in Italia: i più belli

Orsigna, Montagne Pistoiesi

toscana
Orsigna, Pistoia (Adobe Stock)

Sull’Appennino Tosco Emiliano, al confine con la provincia di Bologna, sorge sulle Montagne Pistoiesi il pittoresco borgo di Orisgna, frazione della stessa città di Pistoia. Il nome del borgo viene dal fiume che attraversa la stretta vallata su cui si affaccia, arrampicato su monti ricoperti di boschi. Qui si trovano ricche foreste di castagni e faggi dalle forme singolari. Luoghi dove immergersi in una natura che offre meraviglie per gli occhi, insieme a pace, tranquillità e silenzio. Non a caso erano luoghi molto amati dallo scrittore Tiziano Terzani, che qui decise di trascorrere l’ultimo periodo della sua vita. Nei boschi di Orsigna, insomma, trovate la bellezza della natura e un’atmosfera mistica che renderà le vostre passeggiate ancora più emozionanti.

Leggi anche –> Strade del vino: i migliori itinerari del gusto in Italia

foliage
Foliage nelle Foreste Casentinesi (Adobe Stock)