Covid, Lilli Gruber costretta a condurre Otto e Mezzo da casa

La storica giornalista e conduttrice di La7 Lilli Gruber è stata costretta dal Covid a condurre Otto e Mezzo da casa.

Ieri sera la puntata quotidiana di ‘Otto e Mezzo‘ è stata un esempio di lavoro televisivo in smart working. La famosa conduttrice Lilli Gruber, infatti, non era al suo solito ponte di comando dello studio televisivo, ma ha condotto da casa sua in collegamento da remoto. Il motivo di questo cambiamento improvviso è da imputare alla positività al coronavirus di uno dei membri dello staff del programma serale.

Leggi anche ->Emergenza Coronavirus: in Irlanda torna il lockdown

Secondo quanto riferito da ‘Leggo’, la conduttrice sarebbe dunque rimasta a casa in via del tutto precauzionale. Pare anche che si sia sottoposta ad un primo tampone che ha dato esito negativo, ma non tornerà nel proprio studio prima dell’esito di un secondo tampone. Dunque per il resto della settimana il programma ‘Otto e Mezzo’ sarà condotto da remoto.

Leggi  anche ->La vita in diretta, Alberto Matano senza parole: “Mi si gela il sangue”

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Lilli Gruber a casa per colpa del Covid: “Ho fatto il tampone”

A confermare la notizia è stata la stessa conduttrice tramite il proprio account Twitter poco prima dell’inizio della trasmissione. Quindi prima di iniziare il programma ha dichiarato in diretta: “Per tutta la settimana condurrò #ottoemezzo da casa perché un mio collaboratore ha il #covid. Ieri ho fatto il tampone, risultato negativo, ma siccome qui a @La7tv rispettiamo tutti i protocolli, finché non avrò fatto il secondo tampone, andrò in onda da casa”. La sua dedizione al lavoro è stata lodata dal direttore dell’emittente: “Seguire le regole, non lasciare solo il pubblico. Grazie Lilli, grazie alla squadra di @OttoemezzoTW
e grazie alla @La7tv che ce la mette sempre tutta”.