Coronavirus, paura per l’ex ministro: 10 giorni fa il tampone, ora il ricovero

L’ex ministro Cesare Damiano è stato ricoverato all’ospedale Spallanzani di Roma: lo scorso 10 ottobre aveva annunciato di essere positivo al Coronavirus. 

L’ex ministro del Lavoro Cesare Damiano è stato ricoverato all’ospedale Spallanzani di Roma. Lo scorso 10 ottobre aveva reso nota la sua positività al Coronavirus, dopo essersi sottoposto a un tampone. Poi la situazione si è evidentemente aggravata. Espressioni di solidarietà e incoraggiamento stanno ora giungendo da rappresentanti di tutti gli schieramenti politici.

Leggi anche –> Coronavirus, trema la Nazionale di nuoto: paura per 10 atleti 

Leggi anche –> Carlos Corona: “Papà non ha il Coronavirus”, Nina Moric esplode 

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Cesare Damiano in lotta con il Coronavirus

Cesare Damiano soffriva da giorni di febbre e tosse, tipici sintomi del contagio da Coronavirus, ma al momento le sue condizioni sarebbero stabili. “Ho scoperto di essere positivo al Covid-19 dopo aver effettuato il tampone”, aveva spiegato lui stesso in una nota ufficiale lo scorso 10 ottobre, per poi precisare: “Sto a casa, seguito a distanza dai medici, e le mie condizioni di salute per ora sono buone. Mi sono per questo posto in autoisolamento da lunedì nella mia abitazione in Umbria”.

Cesare Damiano infatti da qualche anno vive in Umbria, in provincia di Terni. Piemontese di Cuneo, 72 anni, è stato ministro del Lavoro e della Previdenza Sociale del secondo governo Prodi, dal 17 maggio del 2006 all’8 maggio del 2008, e ha alle spalle una lunga carriera da sindacalista e politico. Nel corso del suo mandato da parlamentare (prima dei Ds e poi del Pd) è stato anche presidente della Commissione Lavoro della Camera dei Deputati. Ma il nome di Cesare Damiano è legato soprattutto all’attuazione della riforma della previdenza complementare (la cosiddetta riforma del TFR).

Leggi anche –> Nina Zilli, quando gli hater sono peggio del Coronavirus 

Leggi anche –> Maurizio Cecconi, chi è il medico eroe dell’emergenza Coronavirus

EDS