Scuole, tutto cambia alle superiori: le novità principali del nuovo Dpcm

Un nuovo aumento improvviso di contagi al Covid-19 ha costretto il premier Conte a varare il Dpcm: le novità principali alle scuole superiori

Riapertura scuole

Novità importanti con il Dpcm presentato nella serata di domenica 18 ottobre dal premier Conte. Il presidente del Consiglio ha subito svelato: “La scuola continuerà in presenza, asset fondamentale”, ma con ulteriori modifiche come per esempio saranno monitorati gli orari di ingresso e di uscita degli alunni alle superiori con possibili turni pomeridiani e iniziando le lezioni a partire dalle ore 9. Lo stesso ministro Azzolina ha rivelato: “Le misure non entreranno in vigore da domani, ma fra qualche giorno, per garantire una migliore organizzazione. Nelle prossime ore il ministero dell’Istruzione darà indicazioni più specifiche alle scuole e alle famiglie”.

Leggi anche –> Coronavirus, svolta De Luca: scuole chiuse in Campania fino al 30 ottobre

Potrebbe interessarti anche –> Federica Pellegrini positiva al Coronavirus, l’annuncio in lacrime: Sto male

Scuole, novità sulla didattica a distanza alle superiori

Se vuoi conoscere tutte le notizie in tempo reale CLICCA QUI

Per quanto riguarda la didattica a distanza le scuole superiori possono migliorarla per adottarla, soprattutto in caso di problemi sempre così comunicandolo al ministero dell’Istruzione. Già diversi giorni fa la stessa Azzolina aveva rivelato: “La scuola in presenza è fondamentale per tutti, dai più piccoli, all’ultimo anno del secondo grado”. Il presidente dell’Associazione nazionale presidi, Antonello Giannelli, ha sottolineato un aspetto davvero importante come riporta “Il Corriere della Sera”: “Gli orari di inizio delle lezioni delle scuole secondarie di secondo grado devono tenere conto del contesto la situazione dei trasporti pubblici locali nelle aree metropolitane è molto diversa da quella dei piccoli centri”.

La scuola resta aperta. Si continua con la didattica in presenza, come chiedevamo. Sono stati salvaguardati i diritti di…

Pubblicato da Lucia Azzolina su Domenica 18 ottobre 2020