Morto il cantautore Gordon Haskell: dai King Crimson alla carriera solista

Lutto nel mondo della musica britannica, morto il cantautore Gordon Haskell: dai King Crimson alla carriera solista.

(screenshot video)

Gordon Haskell, il chitarrista e cantante che ha ottenuto un enorme successo nelle classifiche verso la fine della sua carriera, è morto all’età di 74 anni. Ha pubblicato il suo primo album nel 1969, ma non è riuscito a entrare nelle classifiche del Regno Unito per i successivi tre decenni, nonostante abbia pubblicato altri otto album da solista.

Leggi anche: Premiata Forneria Marconi: storia e curiosità sul mitico gruppo rock

Nella sua carriera, è stato anche per un periodo di diversi mesi il bassista dei King Crimson: con la storica band capitanata da Robert Fripp ha pubblicato due album, entrambi nel 1970. Il suo brano del 2001 How Wonderful You Are è diventato un successo a sorpresa, raggiungendo il numero due nella classifica dei singoli del Regno Unito.

Leggi anche: Lutto nella Musica: è morto Paul Matters, storico componente degli AC/DC

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Chi era Gordon Haskell: il successo arrivato in età matura

Quella canzone ha avuto un successo davvero incredibile tant’è che ha superato Hey Jude dei Beatles e My Way di Frank Sinatra diventando la canzone più richiesta di sempre di Radio 2. Il singolo ha venduto anche oltre 400mila copie. Haskell aveva precedentemente lavorato come bassista nei The Fleur de Lys e ha trascorso un breve periodo come secondo cantante nei King Crimson. La notizia della morte di Haskell è stata annunciata sulla sua pagina Facebook ufficiale domenica sera, anche se non è stata menzionata alcuna causa del decesso.

Il post lo descriveva come “un grande musicista e una persona meravigliosa che mancherà tristemente a tanti”. Dopo decenni trascorsi a registrare e ad esibirsi, Haskell non era mai riuscito a entrare nelle classifiche del Regno Unito fino a dopo il millennio quando il suo How Wonderful You Are raggiunse il numero due. Meglio di lui fecero quell’anno solo Robbie Williams e Nicole Kidman con la cover di Somethin ‘Stupid. Nel 2002, Haskell disse alla BBC di aver realizzato i suoi dischi alla vecchia maniera, e affermò che il suo arrivo in ritardo aveva dato “un colpo alla vecchia scuola” e aveva scosso la macchina dell’industria musicale.