Enrico Vanzina, chi è: padre, fratello ed esordio alla regia

Cosa sapere su Enrico Vanzina, chi è uno dei più prolifici produttori italiani: suo padre Steno, il fratello Carlo e l’esordio alla regia.

(Ernesto S. Ruscio/Getty Images)

71 anni compiuto lo scorso marzo, primogenito del regista e sceneggiatore Steno, Enrico Vanzina è uno dei più prolifici sceneggiatori italiani e di recente ha esordito sul grande schermo con il primo film del quale è anche regista, ovvero Lockdown all’Italiana. In passato, è stato spesso sceneggiatore dei film diretti dal fratello, il compianto Carlo Vanzina.

Leggi anche: Morte Carlo Vanzina: Roma lo ricorda con affetto

Enrico Vanzina mastica cinema sin da bambino dentro casa, ma anche fuori: sono infatti suoi amici di infanzia Claudio e Marco Risi, figli di Dino Risi. Diplomato al Lycée Chateaubriand di Roma, si laurea nel 1970 in Scienze politiche alla Sapienza di Roma e inizia a lavorare come aiuto regista del padre Steno.

Leggi anche: Addio a Carlo Vanzina, il commento commosso di attori e colleghi

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Carriera e curiosità su Enrico Vanzina, prolifico sceneggiatore italiano

(Ernesto S. Ruscio/Getty Images)

La sua prima pellicola è L’uccello migratore con Lando Buzzanca, quindi arrivano La poliziotta con Mariangela Melato e Piedone a Hong Kong con Bud Spencer. Abbandona comunque presto i propositi di diventare regista e si sposta verso la sceneggiatura. A partire dalla seconda metà degli anni Settanta, ha collaborato con sceneggiatori e registi italiani, diventando uno dei più produttivi autori di sceneggiature per il nostro cinema. Ma è anche spalla del fratello Carlo in molte pellicole che hanno poi sbancato al botteghino.

Sono infatti i fratelli Vanzina ad aver creato in Italia quel fenomeno che sono i cosiddetti cinepanettoni, ovvero le commedie che puntualmente escono sotto Natale e che sono altrettanto puntualmente campioni di incassi. I premi vinti dallo sceneggiatore non si contano: tra questi la Grolla d’oro, il Premio De Sica, il Premio Flaiano, il Nastro d’argento, il Telegatto e molti altri. Inoltre è il fondatore della casa di produzione Video 80, diventando contestualmente uno dei maggiori produttori italiani di cinema e fiction. Lavora molto anche come sceneggiatore di commedie teatrali e ha collaborato con diversi quotidiani a tiratura nazionale.